E’ la Varetto la vera portavoce di Enrico Letta

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Marco Castoro

Qual è il telegiornale che dà più voce al premier Enrico Letta? Il Tg1, che da sempre è il tiggì più istituzionale, o il Tg5? Enrico Mentana su La7 o RaiNews? No, non avete indovinato. La risposta esatta è Skytg24. Dagli ultimi dati dell’Agcom risulta infatti che il telegiornale più governativo è quello diretto da Sarah Varetto.
La voce del premier è nettamente la più ascoltata tra tutte le figure istituzionali. Da solo Letta in un mese supera il 50% di tutti gli altri, con 8 ore, 50 minuti e 22 secondi. Il 20,95% dell’intero tempo di parola mensile dedicato ai soggetti politici. In pratica da solo Letta ha lo stesso spazio in voce di tutto il Pdl (22,11%). Mentre il Pd conserva il primato con il 28,60%, pari a 12 ore, 4 minuti e 8 secondi. Napolitano e i grillini sono trattati alla stessa maniera (1h 38’14”contro 1h 36’08”del M5s). Mentre la Lega deve fare attenzione a centillinare i 16 minuti mensili a disposizione (Sel ne ha 19). Nel mese scorso Letta al Tg1 ha parlato 54 minuti contro le 8 ore di Skytg24 (ovviamente va tenuto in considerazione il fatto che il tiggì della Varetto ha più edizioni); 33 minuti al Tg2; 31 minuti al Tg3; 43 minuti a Rainews; 19 minuti al Tg4; 61 minuti al Tg5 (quindi più del Tg1); 8 minuti a Studio aperto e 13 minuti del tg di La7.

La Maggioni dà più voce alla Boldrini che a Napolitano
Se c’è da registrare un record minimo ottenuto da Giorgio Napolitano, che nell’intero mese di settembre è andato in voce a Studio aperto per soli 2 minuti e 15 secondi, va sottolineato invece come RaiNews, diretto da Monica Maggioni, abbia ospitato le parole del presidente della Camera, Laura Boldrini, in maniera più netta di tutti gli altri tiggì messi assieme: 5 minuti e 17 secondi contro i 3’ e 29” dedicati alla voce di Napolitano. Completamente zitta per tutto il mese la Boldrini sui tre tiggì generalisti di Mediaset: il microfono non si è aperto neanche per un secondo.

Mentana preferisce i ministri
Singolare anche la performance di Enrico Mentana che nel mese scorso ha fatto parlare più ministri e sottosegretari del governo Letta che il premier stesso: 19 minuti e 45 secondi contro i 13’ e 11” del presidente del consiglio. L’unico tra tutti i tiggì a fare questa scelta.

Rimonta Pdl  nei tg Rai
Nel mese di settembre il tempo di parola concesso ai soggetti politici del Pdl è stato superiore a tutti gli altri partiti al Tg1 e al Tg2. Mentre il Pd conserva il primato nel telegiornale della Maggioni: 47,27% contro 35,35%. Ovviamente il Pd domina anche su SkyTg24 (47,60%) e su La7 (46,02%), dove addirittura doppia il Pdl. Per contro le reti Mediaset confermano i dati bulgari in favore del Pdl: 81,88% per Studio aperto e 69,25 per il Tg4, i due telegiornali diretti da Giovanni Toti.