Editoria, a fine mese arriva in edicola La Verità di Belpietro. Nuovi direttori per Pagina 99 e l’Unione Sarda

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Nonostante le vendite dei quotidiani evidenzino una profonda crisi, le manovre in atto nel settore dell’editoria sono molteplici. A partire dalla novità prevista per fine settembre con l’arrivo in edicola del nuovo quotidiano diretto da Maurizio Belpietro. La Verità ha messo sul piatto 3 milioni per partire con una foliazione di 24 pagine e una tiratura di 100 mila copie. La sfida è difficile, così come il punto di pareggio dei costi fissato a 10.000 copie aI giorno. Di sicuro col capitale disponibile si arriverà al referendum di dicembre. Poi si vedrà. Il giornale avrà sede a Milano e sfiderà i giornali di riferimento del centrodestra, secondo Belpietro troppo tiepidi con palazzo Chigi. La sfida più attesa è con Libero di Vittorio Feltri di cui il fondatore della Verità è stato direttore fino a pochi mesi fa. Proprio da Libero a La Verità si trasferiranno alcuni giornalisti quali Giampaolo Pansa, Giacomo Amadori Massimo De Manzoni. Ma altri potrebbero abbandonare la barca di Feltri e dell’editore Angelucci.

PAGINA 99 – Ha cambiato guida il settimanale Pagina99. Sulla tolda di comando è salito Enrico Pedemonte, la notizia è stato diffusa in una nota del gruppo News 3.0 nell’ottica di un rinnovamento del settimanale in versione cartacea e anche digitale. Pedemonte ha lavorato al Secolo XIX e al Gruppo Espresso.

UNIONE SARDA – C’è già un nuovo direttore per L’Unione Sarda dopo le dimissioni arrivate sabato di Anthony Muroni. Al suo posto Emanuele Dessì, già direttore di Videolina emittente del Gruppo. Dessì, figlio di una firma storica del giornale di Cagliari, ha una solida formazione di cronaca, politica ed economia, servizio nel quale fu chiamato dall’attuale direttore della Notizia, Gaetano Pedullà, allora responsabile del settore. Dessì assume la direzione anche de l’Unioneonline e di Radiolina.