L’ex giudice Bellomo arrestato per maltrattamenti nei confronti di alcune studentesse. Accusato anche di calunnia e minacce nei confronti del premier Conte

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Francesco Bellomo, magistrato, già sospeso dal Consiglio di Stato, docente e direttore scientifico dei corsi post universitari per la preparazione al concorso in magistratura si trova, da questa mattina, ai domiciliari su ordine del gip del tribunale di Bari. Bellomo è accusato di maltrattamenti ed estorsioni nei confronti di quattro studentesse che frequentavano i suoi corsi nonché di calunnia e minacce nei confronti del premier Giuseppe Conte, che all’epoca dei fatti, in qualità di vice presidente del Consiglio di presidenza della giustizia amministrativa, si occupò del suo caso.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica finita nel cesso

Passando al cesso più tempo della media – tra una foto ricordo e l’altra – a Sgarbi dev’essergli caduto dentro il cervello. Non può spiegarsi diversamente lo stupore che l’ha colto quando ieri migliaia di persone l’hanno sommerso di insulti per le volgarità gratuite che

Continua »
TV E MEDIA