L’ex giudice Bellomo arrestato per maltrattamenti nei confronti di alcune studentesse. Accusato anche di calunnia e minacce nei confronti del premier Conte

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Francesco Bellomo, magistrato, già sospeso dal Consiglio di Stato, docente e direttore scientifico dei corsi post universitari per la preparazione al concorso in magistratura si trova, da questa mattina, ai domiciliari su ordine del gip del tribunale di Bari. Bellomo è accusato di maltrattamenti ed estorsioni nei confronti di quattro studentesse che frequentavano i suoi corsi nonché di calunnia e minacce nei confronti del premier Giuseppe Conte, che all’epoca dei fatti, in qualità di vice presidente del Consiglio di presidenza della giustizia amministrativa, si occupò del suo caso.