Finalmente in tv arriva chi ci fa ridere

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Marco Castoro

I talent stanno dominando la scena televisiva. Chi canta, chi balla, chi cucina, chi si esibisce in qualunque numero possa catturare un applauso. E soprattutto chi riesce a far ridere il pubblico a casa. A divertirlo. Mai come quest’anno i telespettatori italiani sono in credito di sorrisi. La stagione tv è partita con la grande abbuffata di talk politici che hanno portato tanta noia nelle nostre case. Ora finalmente ripartono programmi che sanno farci ridere, perché il cabaret è un genere che va benissimo in tv.

ZELIG È MAGGIORENNE
Domani alle 21,10 su Canale 5 è il turno di Zelig. Il programma di Gino&Michele e Giancarlo Bozzo compie 18 anni. Per l’occasione al Biscione hanno voluto fare le cose in grande. L’addio di Claudio Bisio, passato a Sky alla guida di Italia’s got talent, ha permesso agli autori di compiere una girandola di conduzioni. Si parte con la coppia Michelle Hunziker-Rocco Papaleo. Sul palco del Teatro Linear4Ciak scenderanno in campo, tra gli altri, anche big del calibro di Gianni Morandi, Enrico Brignano, Claudia Gerini, Ambra Angiolini, Ficarra & Picone. In pratica 24 conduttori a rotazione, con 40 comici (ci saranno anche Gene Gnocchi, Gioele Dix, Enrico Bertolino, il Trio Medusa, Teresa Mannino) e tante guest star a sorpresa (tra loro c’è pure Bisio). Nelle 18 edizioni precedenti Zelig ha lanciato sul palcoscenico comici diventati ora delle star come Checco Zalone, Aldo, Giovanni e Giacomo, Luciana Littizzetto, Antonio Albanese.

IL MITICO NON STOP
A proposito di talent: chi non ricorda Non stop? Il varietà della Rai del giovedì sera in prima serata fu una vera fucina di talenti. Da Carlo Verdone, con lo svampito personaggio dai mille dubbi (“So vivo o so morto”, “so due cervi”) a La Smorfia (Massimo Trosi, Lello Arena ed Enzo De Caro), da i Giancattivi (Francesco Nuti, Alessandro Benvenuti e Athina Cenci) ai Gatti di Vicolo Miracoli, Marco Messeri e Zuzzurro e Gaspare. Il programma andò in onda per due indimenticabili stagioni: 6 puntate dal 27 ottobre al 30 novembre 1977 e 6 puntate dal 28 dicembre 1978 al 1º febbraio 1979.

DRIVE IN 30 ANNI DOPO
L’anno scorso il programma di Antonio Ricci ha compiuto 30 anni. Andò in onda su Italia 1 dal 4 ottobre 1983 fino al 17 aprile 1988. Cinque edizioni consecutive con 116 puntate complessive. Portò al successo acclamato Ezio Greggio, Gianfranco D’Angelo (grandissime le sue imitazioni di Giovanni Spadolini, Raffaella Carrà, Pippo Baudo), Massimo Boldi, Zuzzurro e Gaspare, Enrico Beruschi, Teo Teocoli, Carmen Russo, Carlo Pistarino, Francesco Salvi, Enzo Braschi, Sergio Vastano, Lory Del Santo e soprattutto Giorgio Faletti con i suoi mitici personaggi, Vito Catozzo e Carlino, che in aggiunta all’asta tosta di Greggio e al cane Has Fidanken, segnarono un’epoca.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica finita nel cesso

Passando al cesso più tempo della media – tra una foto ricordo e l’altra – a Sgarbi dev’essergli caduto dentro il cervello. Non può spiegarsi diversamente lo stupore che l’ha colto quando ieri migliaia di persone l’hanno sommerso di insulti per le volgarità gratuite che

Continua »
TV E MEDIA