Fognini vuole fa’ l’americano. A Miami batte il numero 4 al mondo Nishikori e in semifinale sfida Nadal

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Fabio Fognini è tornato grande protagonista del tennis italiano. Al Master 1000 di Miami ha impartito una lezione di gioco a Kei Nishikori, giapponese numero 4 del ranking Atp. E quello che impressione di più il punteggio: 6-4 6-2 in un’ora e otto minuti di match. Un dominio netto, favorito anche dalle condizioni non ottimali dell’avversario.  Fognini adesso troverà in semifinale Rafael Nadal: per raggiungere la finale serve una grande impresa. L’incontro si disputerà domani, venerdì 31 marzo, alle ore 19.

Lo spagnolo ha confermato l’ottimo stato di salute, liquidando uno degli idoli di casa, lo statunitense Jack Sock (numero 17 della classifica mondiale), con il risultato di 6-2 6-3 in un’ora e 25 minuti di partita. Il tennista italiano, comunque, al torneo di Miami ha centrato già un risultato importante: è rientrato nei primi 30 del ranking, consolidando il primato tra gli azzurri ottenuto con la qualificazione ai quarti. Per Fognini il 2017 si mette bene: nelle prossime settimane potrà cercare di scalare posizioni, giocando sulla terra rossa, da sempre la superficie preferita.

Per quanto riguarda le altre partite dei quarti di finale, gli occhi sono tutti puntati sulla sfida tra Roger Federer e il ceco Tomas Berdych: lo svizzero è il grande favorito dopo le prestazioni maiuscole dei giorni scorsi.  Da non trascurare nemmeno la partita tra l’australiano Nick Kyrgios e il tedesco Alexander Zverev, due talenti del tennis contemporaneo.