Fronte del palco, ma che musica per Italia 1! Gli ascolti premiano la rete della Casarotto. Annicchiarico confermato per la prossima stagione

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La musica e la tv, un binomio vincente per gli ascolti e per il gradimento del pubblico a casa (giovani soprattutto). Non ci riferiamo solo al Festival di Sanremo e ai talent Amici, The Voice, X-Factor, ma a quei pochi programmi che finiscono nei palinsesti quasi per scommessa, con poca convinzione. Eppure vanno tutti bene. Come vanno forte le tv streaming che fanno speciali sui big. Anni fa c’erano Sanremo, Canzonissima, il talk musicale Speciale per voi, il Cantagiro, Un disco per l’estate. Poi sono arrivate Discoring, Mister Fantasy, Piccolo Slam, Roxy Bar (che oggi Red Ronnie fa sulla tv streaming). Oggi a malapena si trova qualcosa in seconda serata. Emozioni su Raidue, Fronte del palco su Italia 1. Nulla più. Eppure – magari al pomeriggio – non ci starebbe male un bel talk musicale. Tipo quelli che presentavano Arbore e Boncompagni.

OK ITALIA 1
L’esperimento di Italia 1 può aprire nuove strade. La prima edizione di Fronte del palco ha avuto uno share medio del 10% con picchi di 1.200.000 telespettatori e del 16%. Finalmente una buona notizia per il direttore Laura Casarotto. Le 12 serate, in collaborazione con Radio Italia e R101, condotte da Simone Annicchiarico hanno avuto un ottimo riscontro tra i giovanissimi: tra i 15-19enni si è raggiunto il 30% di share. La grande musica torna su Italia 1 a giugno con la prima serata evento Radio Italia Live, condotta da Luca & Paolo con le star della musica italiana, tra cui Gianna Nannini, Cesare Cremonini, Marco Mengoni. E in autunno, a grande richiesta, arriva la seconda stagione di Fronte del Palco, alla cui guida, è stato confermato Annicchiarico.

GHOST TALENT
La finalissima del talent Italia’s Got Talent si chiude con un ascolto (Sky Uno+Cielo) di 1.693.759 spettatori medi con uno share del 6,66% (su Cielo il programma Fremantle ha raggiunto 837.000 spettatori con il 3,44%) e picchi del 9,5%. Complessivamente ha battuto sia Santoro (5,84%) sia Porro (3,88%) ma ha perso contro il film Ghost (7,86%) di Rete4.

LA 7 FRENA IL GRUPPO CAIRO
Il gruppo Cairo chiude il primo trimestre 2015 con un utile netto consolidato pari a 1,9 milioni di euro frenato però dalla tv. Il patron avverte: i target per La7 sul 2015 potrebbero non essere raggiunti.