Fuga dalla Rai di Campo Dall’Orto. Il direttore finanziario Rossotto lascia Viale Mazzini

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Marco Castoro

A Viale Mazzini le nomine si fanno in maniera fisiologica. Campo Dall’Orto non ha ancora i pieni poteri della nuova legge ma già si trova in pieno spoil system. In pratica i manager che hanno mercato se ne vanno prima di aspettare il nuovo organigramma del dg (prossimo ad).
Dopo il direttore degli Affari legali (Salvatore Lo Giudice), la responsabile della Comunicazione (Costanza Esclapon) è toccato al direttore finanziario Camillo Rossotto lasciare baracca e burattini. Chi sarà il prossimo?
Un manager con la valigia già pronta è Valerio Zingarelli, Chief Technology Officer. Tornando a Rossotto va detto che si tratta di una perdita pesante per la Rai. Di un manager di scuola Fiat che con Gubitosi ha risanato il bilancio e ha pianificato la quotazione in Borsa di RaiWay, società nella quale ricopriva il ruolo di presidente. Il suo posto di direttore finanziario in Rai verrà preso a interim da Giuseppe Pasciucco, il direttore di Pianificazione e controllo.
Rossotto torna nella sua Torino e accetta l’offerta della Lavazza.

VIRUS HA L’INFLUENZA
Un altro bagno di sangue per i talk del giovedì sera. Né Formigli né Porro sono riusciti a superare lo sbarramento del 4%. Don Matteo (8 milioni e oltre il 30%) continua a portare via ascolti a tutti. A Piazzapulita e Virus ha tolto due punti di share. Ha retto bene l’urto su Raitre Storie maledette con Franca Leosini che ha intervistato Rudy Guede, facendo il doppio degli spettatori di Porro e chiudendo alla fine con un più che onorevole 5,32%.

LA FICTION è SOLO RAIUNO
Don Matteo è solo uno dei tanti successi delle fiction di Raiuno. La rete diretta da Leone, vuoi per la qualità delle serie, vuoi per il target del pubblico, riesce a raccogliere ascolti qualsiasi produzione mandi in onda. Al contrario degli altri canali. A Canale 5 solo la Squadra Antimafia riesce a tenere testa ai competitor (anche il Segreto, ma è una soap). Ora si aspettano buoni risultati da Panariello. Su Raitre e La7 invece fioccano i flop. Perfino la tanto decantata 1982 non sta dando i risultati previsti. Dopo le prime due puntate da 2% Cairo ha deciso di spostarla dal venerdì alla domenica sera, dopo Fuori Onda, trasmissione che non ha avuto una partenza sprint (sotto il target di rete). A Raitre si aspetta di vedere come andrà nella nuova collocazione l’altra fiction con Miriam Leone, Non uccidere. Su Raiuno invece vanno bene pure le serie più leggere, quelle fashion come il Paradiso delle Signore.

SARRI CAMPIONE
La lite con Mancini ha permesso a Raisport di fare ascolti alti per il suo target. Il tapiro ricevuto da Striscia ha consentito al programma di Ricci di superare Affari tuoi. Che sia proprio l’anno di Sarri?

ECCO I VIKINGS
Da lunedì su Rai4 tornano i Vikings. La spettacolare serie televisiva prodotta da History Channel, giunta alla terza serie e ambientata nell’Alto Medioevo.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La stampa e la sindaca deficiente

Le confidenze di Urbano Cairo ad alcuni tifosi del suo Torino hanno svelato cosa pensa questo editore (Corriere della Sera, La7 e altro ancora) della sindaca M5S Chiara Appendino, definita con fallo da Var, espulsione e retrocessione “deficiente”. Ma non c’è bisogno di videocamere nascoste o

Continua »
TV E MEDIA