Gli Usa pronti a inviare in Ucraina armi più potenti

Armi all'Ucraina, gli Stati Uniti pronti ad inviare a Kiev i missili a lungo raggio da tempo richiesti dal presidente Zelensky.

La Casa Bianca si sta preparando a inviare in Ucraina armi più potenti nell’ambito di un nuovo pacchetto. Lo hanno riferito fonti dell’amministrazione Biden alla Cnn. Gli Stati Uniti, in particolare, invierebbero a Kiev sistemi di missili a lungo raggio, Multiple Launch Rocket System o MLRS, da tempo richiesti dal presidente ucraino, Volodymyr Zelensky.

Army Reservists fire Guided Multiple Launch Rocket System

Armi all’Ucraina, gli Stati Uniti pronti ad inviare a Kiev missili a lungo raggio

Le armi che Washington intende inviare in Ucraina possono sparare una raffiche di missili per centinaia di chilometri, molto più lontano di qualsiasi altro sistemi. Secondo Kiev tali armamenti potrebbe essere il punto di svolta nella loro guerra contro la Russia.

Un altro sistema richiesto dall’Ucraina è il High Mobility Artillery Rocket System o HIMARS, più leggero dell’Mlrs ma in grado di sparare lo stesso tipo di munizioni. Finora Biden aveva evitato di inviare questi sistemi per timore che l’Ucraina potesse utilizzarli per attaccare all’interno del territorio russo con la conseguenza di una reazione da parte di Mosca, riferiscono le fonti.

Kiev: “La Russia usa già le armi non nucleari più pesanti contro l’Ucraina”

Il consigliere presidenziale ucraino, Mikhaylo Podolyak, in mattinata aveva ribadito la richiesta di Kiev agli alleati di inviare armi pesanti per difendersi dai russi che “stanno già usando le più potenti armi non nucleari”. “Questo è il sistema lanciafiamme russo Solntsepek”, ha scritto Podolyak su Twitter, postandone il video, “alcuni partner evitano di fornire le armi necessarie per paura dell’escalation. Escalation? Dite davvero? La Russia usa già le armi non nucleari più pesanti contro l’Ucraina, bruciando vive le persone. Forse è il momento di rispondere e darci i lanciarazzi a lungo raggio Mlrs?”.

“La Russia ha perso circa 30mila soldati dall’inizio della guerra in Ucraina” riportano le forze armate di Kiev parlando di 29.750 deceduti. A questi si aggiungono 1.322 carri armati, 3.246 veicoli corazzati da combattimento, 623 pezzi di artiglieria, 201 sistemi di lancio multiplo di razzi, 93 missili terra-aria, 170 elicotteri, 206 aeroplani, 503 droni e 13 barche.

Zelensky: “La Federazione Russa ha già utilizzato 2.400 missili di diverso tipo contro l’Ucraina”

“La Federazione Russa ha già utilizzato 2.400 missili di diverso tipo contro l’Ucraina dall’inizio della guerra” ha detto, invece, il presidente ucraino Zelensky durante il suo discorso al think tank indonesiano Foreign Policy Community of Indonesia. “La maggior parte di essi è stata sparata contro infrastrutture civili, imprese, magazzini (in particolare, magazzini alimentari), case e ferrovie”, ha aggiunto Zelensky.

Lavrov: “L’occidente ha dichiarato guerra totale al mondo russo”

“L’occidente ha dichiarato guerra totale al mondo russo” ha detto oggi il ministro degli Esteri russo, Serghei Lavrov. “L’Occidente ha dichiarato guerra a noi, a tutto il mondo russo. La cultura della cancellazione della Russia e di tutto ciò che è connesso al nostro Paese sta già raggiungendo il punto di assurdità”.

Secondo Lavrov inoltre, Washington “e i suoi satelliti stanno raddoppiando, triplicando, quadruplicando gli sforzi per contenere il nostro Paese”: stanno “usando la più ampia gamma di strumenti, dalle sanzioni economiche unilaterali alla propaganda completamente falsa nello spazio dei media globali”.

Pubblicato il - Aggiornato il alle 18:05
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram