“Ieri Putin ha ucciso 16 bambini con i suoi missili”. Il presidente ucraino Zelensky al Parlamento europeo: “La tragedia che stiamo vivendo è immane”

Volodymyr Zelensky
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Ogni piazza dell’Ucraina verrà chiamata piazza della liberà e nessuno ci piegherà. Siamo foti. Siamo Ucraini. Vogliamo che i nostri figli vivano. Ieri 16 bambini sono stati uccisi e Putin parla di opearazioni contro le infrastrutture militari: ma si tratta di bambini. Ieri ha ucciso 16 bambini con i suoi missili”. È quanto ha detto il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, parlando in collegamento al Parlamento europeo dove è in corso una plenaria sulla guerra in Ucraina (qui il video).

Zelensky al Parlamento europeo: “La tragedia che stiamo vivendo è immane”

“Sapevamo che ci sarebbe stato un prezzo da pagare ma la tragedia che stiamo vivendo è immane” ha detto ancora Zelensky durante il suo intervento al Parlamento europeo. “Vogliamo essere membri a pari diritti dell’Europa – ha detto ancora il presidente ucraino -: oggi stiamo mostrando a tutti quello che siamo”.

“Vorrei sentire da parte vostra che la scelta dell’Ucraina verso l’Europa venga incoraggiata. Vogliamo essere membri a pari diritti dell’Ue. Abbiamo dato prova della nostra forza – ha proseguito Zelensky -, abbiamo dimostrato che valiamo almeno quanto voi. Allora, dimostrateci che siete con noi, provateci che non ci lascerete soli e che siete davvero europei. Solo così la vita vincerà sulla morte, la luce batterà l’oscurità. Gloria all’Ucraina”.

Zelensky parlando in videocollegamento alla plenaria straordinaria del Parlamento Ue, ha chiesto agli europei di “provare che siete con l’Ucraina”. “Provateci che non ci lascerete soli e che siete davvero europei. Solo così la vita vincerà sulla morte”.