Il calcio di Infantino allo sceicco al Khalifa. Il dirigente italo-svizzero eletto nuovo presidente della Fifa

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il dopo Blatter si chiama Gianni Infantino. L’italo-svizzero è stato eletto nuovo presidente della Fifa con 115 preferenze alla seconda votazione.Sconfitto il favorito sceicco Salman al Khalifa. Infantino, 46 anni, padre calabrese e madre della val Camonica, è stato alla Uefa (ex segretario) al fianco di Michelle Platini.Il neo presidente Fifa ha svolto in Svizzera tutta la sua carriera. “Voglio essere il presidente di tutte e 209 le Federazioni”, ha affermato Infantino, “Cari amici, non posso esprimere le mie sensazioni in questo momento. Ho affrontato un viaggio eccezionale che mi ha fatto incontrare molte persone fantastiche, che amano, respirano calcio ogni giorno, molte persone che meritano che la Fifa venga rispettata. E restituiremo alla Fifa il rispetto che si merita, tutti ci applaudiranno per quello che faremo alla Fifa, dovremo essere orgogliosi di quello che faremo assieme. Abbiamo bisogno di rispetto e ce lo riguadagneremo”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA