Il Capodanno in Tv lo vince la Basilicata. Boom di ascolti per L’Anno che verrà su Rai1: 9,5 milioni di spettatori in collegamento con la terra lucana

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

A vincere è stata sicuramente la Basilicata. Perché il successo del Capodanno di Rai 1, L’Anno che verrà, significa soprattutto promozione per la terra lucana che ha tante bellezze e ricchezze da mostrare, ma che finora sono state poco promosse. Almeno fino a ieri sera, quando la trasmissione condotta da Amadeus e Teo Teocoli, con i collegamenti di Francesca Barra, lucana doc, ha messo in mostra il meglio della Basilicata. Un successone di ascolti con 9,5 milioni di telespettatori sintonizzati allo scoccare della mezzanotte per brindare al nuovo anno. Complessivamente 18,4 milioni di italiani hanno scelto di aspettare e festeggiare l’arrivo del nuovo anno con Rai1 dedicando alla trasmissione oltre 82 minuti. La prima parte dello show (20.51-00.57) ha registrato un ascolto medio pari a 5,3 milioni di ascoltatori e uno share del 31,8%, con un progresso di 0,7 punti rispetto all’anno scorso. La seconda parte dello show (1.02-1.59) ha registrato un ascolto medio pari a 3 milioni di ascoltatori e uno share del 31,1% con una crescita di quasi 2 punti rispetto all’anno scorso. Tra gli ospiti che hanno partecipato al Capodanno in diretta dalla piazza di Potenza Arbore, Bennato, Nek, Arisa, Noem. La trasmissione di Rai 1 ha stravinto il confronto con Canale 5 dove c’era Gigi D’Alessio a condurre il Capodanno dalle zone terremotate. Il cantante napoletano si è fermato a 2.612.000 telespettaori per uno share del 14.98%. Ma al di là della concorrenza e della sfida c’è da sottolineare il collegamento tra le due trasmissioni Rai e Mediaset per le due serate che hanno condiviso la raccolta di fondi per le popolazioni terremotate del centro Italia.