Il cardinale Sepe benedice il Napoli e lancia la sfida scudetto. Poi benedice pure Higuain per i troppi rigori sbagliati: “…e che a’ Maronna l’accumpagna”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il calcio a Napoli è una religione. E allora in ritiro a benedire la squadra partenopea è arrivato il cardinale Crescenzio Sepe. Oltre che augurarsi buoni risultati per la stagione in partenza il prelato ha rivolto una benedizione particolare per i calci di rigore. Quindi rivolta soprattutto al bomber Gonzalo Higuain che ne ha sbagliati tanti, compreso quello decisivo contro la Lazio che è valso l’eliminazione dalla Champions League. E allora a chi gli chiede chi deve battere il prossimo calcio di rigore risponde: “Chi si sentirà più in forma. E che a’ Maronna l’accumpagna”. L’alto prelato, accompagnato da dodici giovani sacerdoti della diocesi partenopea, si è intrattenuto con i calciatori, ha fatto i complimenti al nuovo allenatore Maurizio Sarri. E si è detto convinto che il Napoli lotterà per lo scudetto.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Le nomine per tutte le stagioni

Evitando le buche più dure – vedi le parole gravissime del sottosegretario Durigon – Draghi si tiene buono il Parlamento fotocopiando senza il fuoco di sbarramento visto con Conte la stessa prudenza sulla pandemia del suo predecessore. Merito di una situazione sanitaria che migliora, ma

Continua »
TV E MEDIA