Il Decreto aiuti è legge. Al Senato passa la fiducia con 172 sì

L'Aula del Senato ha votato la fiducia al decreto aiuti. Come annunciato non hanno partecipato al voto i senatori del M5S.

L’Aula del Senato ha votato la fiducia al decreto aiuti. Come annunciato non hanno partecipato al voto i 61 senatori del M5S. I sì al testo sono stati 172, 39 i No e nessun astenuto. I partecipanti al voto sono stati 212, i votanti 211. Il dl, che ha già incassato il via libera della Camera, è legge.

DISCUSSIONE IN SENATO SUL CONFLITTO DI ATTRIBUZIONE SUL CASO OPEN

Decreto aiuti, i senatori del M5S non hanno partecipato al voto

“Il nostro non voto di oggi – ha detto la capogruppo M5S al Senato, Maria Domenica Castellone – è coerente con quanto già espresso dai nostri ministri e dai nostri colleghi alla Camera. Noi oggi non partecipiamo al voto a questo provvedimento perché non ne condividiamo né parte del merito, né il metodo. Ma questa nostra posizione si sottrae alla logica della fiducia al governo. Dire che si indebolisce l’azione del governo quando si sta cercando di indicare con chiarezza la linea politica (…) è falso”.

Castellone (M5S): “Gli irresponsabili non siamo noi. Irresponsabile è chi non dà risposte al Paese”

“Irresponsabili non siamo noi – ha aggiunto la capogruppo M5S -, irresponsabile è chi non dà risposte al Paese. La stabilità si costruisce su basi solide, sulle azioni che il Governo mette in campo. La dignità è quella che stiamo difendendo oggi di un Gruppo parlamentare e di una forza politica che si comporta da anni con lealtà ma subisce attacchi vergognosi”.

Dopo lil voto al Senato e l’annullamento del Consiglio dei ministri, che era inizialmente previsto alle 15.30, il presidente del Consiglio, Mario Draghi, si è recato di nuovo al Quirinale a colloquio con il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Leggi anche: Decreto aiuti, il testo completo e tutti i provvedimenti

Pubblicato il - Aggiornato il alle 17:07
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram