Il pallone dell’Inter è sgonfio. Cercasi socio disperatamente nei mercati asiatici. Thohir, troppi debiti. Il fatturato non è da top club

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Angelo Costa

L’Inter è in vendita? Oppure Thohir cerca solo nuovi soci? Tra indiscrezioni, conferme e smentite si procede con un unico obiettivo: portare più soldi in cassa. Che sia un partner, uno sponsor o un socio compratore, poco importa: servono soldi. Anche perché incombono le regole dell’Uefa sul fair play finanziario. Si guarda ai nuovi mercati emergenti, come Singapore, Cina, Hong Kong e agli sceicchi di Brunei, Emirati Arabi, Qatar e Kuwait. Come possono vantare Manchester City e Psg. Ma ci sono top club che gli sceicchi li hanno come sponsor. I francesi il Qatar Tourism, il Barcellona il Qatar Airways, il City Etihad, l’Arsenal Fly Emirates.

PERDITE
Il Milan è in cerca di soci. Gli incontri tra Berlusconi e Mr Bee sono diventati una telenovela.  Secondo l’Ansa, dietro la decisione dell’indonesiano presidente dell’Inter che potrebbe cedere anche il 70% ci sarebbe il peso dei 230 milioni di euro di prestito della Goldmans Sachs che devono essere restituiti con maxi rata da 184 milioni. Nel bilancio 2014-2015 la perdita è stata di 140 milioni di euro, ben 110 oltre i limiti Uefa che fissa in massimo 30 milioni la differenza tra costi e ricavi. Anche il fatturato dell’Inter non è all’altezza dei club più blasonati della Serie A: 181 milioni contro i 328 della Juve, i 224 del Milan e i 187 della Roma. Non avere lo stadio di proprietà resta un handicap.

SPONSOR
Tutt’altra musica tra i top club europei. I ricavi del Real Madrid ammontano a 578 milioni. Seguono Barcellona 566, Manchester United 519, Bayern Monaco 474, Manchester City 462, Arsenal 453, Chelsea 413. Anche il Psg viaggia su queste cifre. Nel fatturato il brand incide parecchio. In testa lo United (241 milioni). Vantano la divisa più pregiata del calcio europeo: 164 milioni, frutto degli incassi dei 94 milioni dello sponsor tecnico (Adidas) e dei 70 di Chevrolet (sponsor sulla maglia). Il brand Juve vale 54 milioni, contro i 161 del Barcellona, i 183 del Real e in 216 del Bayern. Mentre dagli sponsor il Chelsea incassa 53 milioni da Yokohama e 38 dall’Adidas. Il Real 40 dall’Adidas e 30 da Fly Emirates. Il Barcellona 32 da Nike e 34 da Qatar Airways. Il Bayern 27 da Adidas e 32 da T-Mobile (Deutsche Telekom). Meno quotato il Manchester City che incassa 15 milioni da Nike e 25 da Etihad. Sempre meglio dei top club della Serie A: Milan (20 milioni da Fly Emirates e 18 da Adidas) e Juve (23 da Adidas e 12 da Jeep).