Il Pd e la fissazione per il carcere. Sette deputati scrivono all’ambasciatore degli Usa: nel nuovo Monopoly i finanzieri la fanno franca

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Quella del carcere è proprio una fissazione per il Pd, tanto da spingere sette deputati a prendere carta e penna per scrivere una lettera all’ambasciatore degli Stati uniti. D’altronde la questione è importante e va affrontata con urgenza: si tratta niente di meno che della nuova versione del Monopoly. Nel mirino dei piddini c’è infatti l’introduzione dei pacchetti azionari, che prenderanno il posto dei beni immobili. Non solo. Perché a creare sconcerto c’è anche l’abolizione della casella “prigione”. Da qui la lettera – pubblicata dal Corriere della sera – nella quale i deputati, stante la palese gravità della situazione, chiedono di «valutare eventuali provvedimenti delle autorità competenti o comunque una posizione critica sul nuovo Monopoly, gioco distribuito in tutto il mondo e quindi anche in Italia».
N. A.