Il Veneto boccia la Buona Scuola. Zaia presenta ricorso alla Consulta contro la legge: cancella il ruolo della Regione

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il Veneto boccia la Buona Scuola. La Regione ha presentato infatti ricorso alla Consulta contro la legge perché lesiva dell’autonomia amministrativa della Regione. “La cosiddetta riforma sulla “Buona scuola” – ha detto il presidente Luca Zaia – marginalizza, anzi cancella il ruolo della Regione, vanificandone quei compiti programmatori e di gestione che la Costituzione le ha affidato”. “Chiediamo – ha aggiunto Zaia – ai giudici della Consulta di fare chiarezza nel pasticciato provvedimento governativo: non accettiamo il ruolo di spettatori inerti dell’affossamento di sistemi collaudati di istruzione e formazione come quello veneto, dove la Regione ha investito sinora importanti risorse in sostituzione dello Stato, riuscendo a garantire apprezzati livelli di qualità e di inserimento occupazionale”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA