In Serie A c’è pure chi prende solo 20mila euro l’anno

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Marco Castoro

Lionel Messi vale 120 milioni e ne guadagna 16 a stagione dal suo club, il Barcellona. Cristiano Ronaldo ne vale 100 e ne percepisce 18 l’anno dal Real Madrid. Super pagati anche altri due giocatori del club galattico: il gallese Bale (80 milioni il valore, 11,2 l’ingaggio) e il colombiano James Rodriguez (rispettivamente 80 e 7 milioni) che precedono il brasiliano Neymar (70 e 8,8 milioni). Tra i compensi più elevati al mondo ci sono pure Falcao e Ibrahimovic (14 milioni). Il colombiano, passato per il rotto della cuffia dal Monaco al Manchester United, merita un discorso a parte. Con quasi 19 milioni di euro a stagione, non solo è il calciatore più pagato in Inghilterra con 300 mila sterline la settimana (378 mila euro ogni 7 giorni), ma supera nell’ingaggio anche Cristiano Ronaldo e Messi. Tutti attaccanti che ripagano il club a suon di gol.

 

IL PIÙ RICCO IN ITALIA

Il centrocampista più pagato al mondo è Yaya Tourè, giocatore africano di proprietà del Manchester City, che guadagna circa 11 milioni di euro. In Serie A invece il più pagato è proprio un centrocampista. Si tratta di Daniele De Rossi, il vice di Totti nella Roma e pilastro della Nazionale di Antonio Conte, che si porta a casa 6,5 milioni a stagione. Al secondo posto c’è il napoletano Gonzalo Higuain con 5,5 milioni che precede lo juventino Carlos Tevez (4,5).

 

IL PIÙ POVERO

Ma quello che forse in pochi sanno è che in Serie A c’è anche chi guadagna cifre da operaio specializzato. Il più povero gioca nel Sassuolo del presidente Giorgio Squinzi, il numero uno di Confindustria. Per l’anagrafe si chiama Ettore Gliozzi. Ha 18 anni  e percepisce 20mila euro a stagione. Poco più di lui guadagnano  Marijan Coric, 19enne portiere del Parma (25 mila) e Andrea Fulignati, un altro portiere 19enne tesserato con il Palermo. Il monte ingaggi complessivo della Serie A è di 849 milioni di euro, 63 in meno rispetto alla passata stagione e quasi  251 in meno rispetto alla stagione 2011-2012. L’allenatore più pagato della serie A è il “napoletano” Benitez con 3,5 milioni a stagione. Seguono Mazzarri (3,3), Garcia (2,8) e Allegri (2,4). Pippo Inzaghi al primo anno già guadagna 1,5 milioni. Ha superato tutti gli altri (anche Montella fermo a 1,4). Tra i meno pagati c’è Zeman (500 mila euro a stagione).

Ma non tutte le società di Serie A offrono ingaggi milionari. Ciccio Tavano è il più pagato nell’Empoli e guadagna 300 mila euro l’anno. Centomila in meno del più pagato nel Cesena, Marilungo.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

I politici in fila dalle Lobby

Nel Paese dove il re dei conflitti d’interesse, Silvio Berlusconi, può diventare Presidente della Repubblica, che speranza ha una legge che regoli sul serio i rapporti tra lobby, politica e affari? Se a qualcuno sfuggisse la risposta, è illuminante seguire l’iter parlamentare della norma che

Continua »
TV E MEDIA