Individuato sulle Blue Mountains il corpo del giovane escursionista di Cesenatico scomparso mercoledì scorso

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Il cadavere dell’escursionista italiano scomparso è stato individuato oggi sulle Blue Mountains”. E’ quanto afferma la polizia dello Stato australiano del nuovo Galles del Sud in un comunicato pubblicato sul proprio sito. Il giovane “di 24 anni era scomparso mercoledì scorso”, recita il testo, riferendosi alla scomparsa di Mattia Fiaschini. Il giovane era originario di Cesenatico. Le operazioni per recuperare il suo corpo sono in corso e sarà poi il coroner a stabilire le cause della morte. Fiaschini viveva da circa un anno a Sydney dove lavorava come cameriere e barman. Mattia, trekker esperto e con alle spalle anche scalate impegnative e importanti a livello internazionale, anche in Australia aveva mantenuto viva la sua passione per l’escursionismo e la natura. Qualche giorno fa aveva deciso di tornare sulle Blue Mountains, era partito da solo: voleva vedere coi suoi occhi i danni lasciati dai devastanti incendi che nelle scorse settimane hanno flagellato il territorio. Ma dopo i primi sms al padre, da mercoledì scorso il giovane non aveva più dato notizie.