Innovazione, Roma torna Capitale. Economia circolare, robotica e intelligenza artificiale. Dal 18 ottobre la nuova edizione di Maker Faire

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Roma torna ad essere capitale dell’innovazione e della nostra genialità creativa. Dal 18 al 20 ottobre apre nei padiglioni della Fiera “Maker Faire Rome – The European Edition”, l’evento europeo più importante dedicato all’innovazione tecnologica, raccontata in modo semplice e informale, giunto alla sua settima edizione, organizzato dalla Camera di Commercio di Roma, attraverso la sua Azienda speciale Innova Camera presieduta da Luciano Mocci e guidata dal direttore generale Massimiliano Colella.

Il format replica un successo consolidato: si parte con l’Educational Day ovvero il tradizionale appuntamento di formazione gratuita dedicata alla visita in anteprima delle scolaresche da tutta Italia (l’anno scorso si sono contati 27mila studenti) e poi, dalle ore 14 del 18 ottobre Maker Faire si apre al grande pubblico su sette padiglioni a tema per una superficie espositiva di oltre 100mila mq.

Curatore dell’edizione di quest’anno è Massimo Banzi, co-founder di Arduino, indicato dal settimanale ” come uno dei fautori della “nuova rivoluzione industriale” messa in atto dal movimento Maker. Ad affiancarlo c’è Alessandro Ranellucci, coordinatore esecutivo di tutti i contenuti di MFR. Insieme a loro, un qualificato team di responsabili di area: Fabrizio Bernardini (area spazio), Paolo De Gasperis e Leonardo De Cosmo (EdTech), Carlo Hausmann (area food e agritech), Mauro Spagnolo (economia circolare), Valentino Catricalà (arte), Paolo Mirabelli (area droni).

Maker Faire Rome è testimonianza di come la creatività, il lavoro e la forza delle idee siano capaci di generare nuovi modelli produttivi fondati su singole iniziative e progetti brillanti. L’evento – ha spiegato Lorenzo Tagliavanti, Presidente della Camera di Commercio di Roma – è una grande piattaforma e un grande momento di networking dove l’innovazione dall’alto si incontra con l’innovazione dal basso. Un luogo dove la tecnologia è alla portata di tutti e l’interazione è la caratteristica principale. Temi principali quest’anno sono Economia circolare, robotica e intelligenza artificiale, IoT – Internet delle cose, manifattura digitale, foodtech, agritech, mobilità smart, edilizia sostenibile, realtà virtuale e aumentata, spazio, tecnologia nell’arte contemporanea, sportech, edtech.

Altra novità dell’edizione 2019 di Maker Faire Rome è la palma di primo evento fieristico italiano carbon neutral, oltre che plastic free. Tutte le emissioni di gas serra generate nei giorni della manifestazione saranno compensate attraverso la piantumazione del bosco Maker Faire realizzato grazie alla collaborazione con la start up zeroCO2, i cui alberi saranno singolarmente tracciati con un code e un sistema di georeferenziazione.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La stampa e la sindaca deficiente

Le confidenze di Urbano Cairo ad alcuni tifosi del suo Torino hanno svelato cosa pensa questo editore (Corriere della Sera, La7 e altro ancora) della sindaca M5S Chiara Appendino, definita con fallo da Var, espulsione e retrocessione “deficiente”. Ma non c’è bisogno di videocamere nascoste o

Continua »
TV E MEDIA