Irene Papas, chi era l’attrice che ha interpretato Penelope nello sceneggiato Odissea: origini, figli e film

Irene Papas è stata una delle più importanti attrice degli anni 60'. Purtroppo è venuta a mancare all'età di 96 anni.

Irene Papas è stata una grande attrice a partire dagli anni 60′ in particolare. Riconosciuto in particolare il suo ruolo di Penelope nello sceneggiato Odissea. Di origini greche, l’attrice ha lavorato in film importanti nel corso della sua lunga carriera.

Irene Papas, chi era l’attrice che ha interpretato Penelope nello sceneggiato Odissea: origini, figli e film

Irene Papas, chi era: origini e figli

Irene Papas è nata a Chiliomodi, un paese della Corinzia, nel Peloponneso, il 3 settembre 1926.  Il padre, Stavros Lelekou, possedeva un villaggio (lo stesso in cui è nata), mentre la madre Eleni Prevezanou era originaria di Prevesa, in Epiro. Prima di entrare nel mondo della recitazione, ha iniziato la carriera professionale come modella, lavorando anche per alcuni stilisti importanti. Poi, il film d’esordio con cui si è fatta notare è stato La città morta del 1952.

Dllea vita privata si hanno poche informazione ma si sa che l’attrice è stata sposata con il regista Alkis Papas, sposato nel 1947 e di cui ha conservato il cognome per la carriera. I due non sembrano aver avuto mai figli. Il 14 settembre 2022, l’attrice è morta all’età di 96 anni come annunciato dal Ministero della Cultura di Atene citato da tutti i media ellenici.

I film di successo

La Papas ha lavorato sia in teatro sia in televisione, comparendo nel ruolo di Penelope nella messa in scena Odissea (1968) e in Mosé, la legge del deserto (1974), interpretando Sefora. Tra le numerose attività, nel 1987 ha presieduto la giuria della Mostra del Cinema di Venezia e due anni dopo ha interpretato il ruolo della Contessa in I giganti della montagna (capolavoro di Luigi Pirandello) sotto la direzione di Mauro Bolognini. Il suo maggiore successo, però, si deve a Elettra, film del 1962 diretto da Michael Cacoyannis e che le consentì di accedere a numerosi altri progetti cinematografici.

Degli anni 2000 ricordiamo Il mandolino del capitano Corelli (2001) di John Madden, Podzimnì nàvrat (2001) di Georgis Agathonikiadis, Un film parlato (2003) di Manoel de Oliveira e Ecuba – il film (2004) diretto da Giuliana Berlinguer e lei stessa.

Leggi anche: Sirenetta nera nel live action della Disney: tante le polemiche. Sui social diverse le risposte alle accuse razziste

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram