Juventus a rischio crollo dopo Cardiff. Il titolo precipita e ora i big potrebbero partire. Bonucci: messaggio di addio?

dalla Redazione
Sport

La notizia peggiore per la dirigenza della Juventus è senz’altro che questa mattina il titolo è sceso addirittura dell’11%. Insomma, peggio di così, dopo la partita di Cardiff miseramente persa contro il Real Madrid per 4-1, non poteva andare. O forse sì.

Il rischio per Andrea Agnelli, infatti, è che ora tanti big vadano via delusi per una stagione che resta spettacolare ma che – diciamocelo – tutti pensavano potesse concludersi con il trofeo più ambito del calcio per squadre. La delusione è tanta. E al di là delle frasi di orgoglio, la realtà è che tanti potrebbero partire. Un segnale forse inaspettato è stato lanciato da Leonardo Bonucci che, subito dopo la partita, ha postato su Facebook queste parole: “La delusione c’è, esiste. Pensavamo e credevamo che questa volta sarebbe stata quella giusta. Purtroppo non è stato così. Complimenti al Real per la vittoria. Resta però l’orgoglio di aver fatto parte di questo gruppo. Abbiamo portato a casa 2 titoli, facendo qualcosa di veramente unico. Un applauso a Voi tifosi che per la Vecchia Signora, c’eravate, ci siete e ci sarete sempre. Nelle sconfitte e nelle vittorie”.

Un post che ovviamente ha lasciato tanti col fiato sospeso per quell’ “orgoglioso di aver fatto parte”. Non è un mistero che Antonio Conte farebbe carte false per avere il “suo” Bonucci al Chelsea. Vedremo. Certo è che l’era della BBC si avvia a conclusione considerando che Andrea Barzagli ha 36 anni e poco manca a Giorgio Chiellini.

Ultimo clamoroso dubbio: per quanto si legge su La Gazzetta dello Sport, pare che il Psg abbia messo gli occhi su Massimiliano Allegri, cui è stato offerto un contratto da 10 milioni. Vedremo se la Vecchia Signora riuscirà a trattenere il suo condottiero.