La musica gira intorno ai padroni. Non solo Sanremo e i talent. In Tv riecco le canzonette. Rtl e F&P, le due superpotenze che dettano legge

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

A volte tornano. Anche in tv. Il Rischiatutto ce l’ha fatta. Grazie a Fazio lo rivedremo. I programmi cult di Arbore invece sono irripetibili e ci dobbiamo accontentare di vederli solo in replica. La generazione degli anta spera anche nel ritorno di Canzonissima, Un disco per l’estate, il Cantagiro, il Festivalbar, Mister Fantasy, Discoring, Piccolo Slam, Roxy Bar (che Red Ronnie ha trasformato in una tv streaming con numeri da capogiro). Tutti programmi che avevano la musica come protagonista. Una volta spariti dal proscenio sul palco è rimasto per anni il solo Festival di Sanremo. Poi sono nati i talent e la musica è tornata protagonista. Anzi la gara è tornata protagonista. Perché la musica è bella ma senza una classifica perde mordente. In questi giorni Raiuno e Canale 5 stanno confezionando per il grande pubblico Una Notte per Caruso e il Coca Cola Summer Festival. Il primo sarà trasmesso da Sorrento e condotto da Elisa Isoardi e Flavio Montrucchio. Per il secondo, a Roma in piazza del Popolo, toccherà ad Alessia Marcuzzi con l’aiuto di Rudy Zerbi. Ma chi vedremo in piazza? Tutti gli artisti del momento, verrebbe da dire. Ma non sarà proprio così perché la musica ha i suoi padroni.

CHI COMANDA
La musica che gira intorno di Fossati gira sempre intorno alle stesse orbite. Di Lorenzo Suraci, il patron di Rtl 102.5 e di Ferdinando Salzano, produttore e manager che con Friends & Partners organizza i tour di quasi tutti gli artisti più famosi, a eccezione di quei pochi che sono talmente forti da camminare da soli senza nessuna spinta (Jovanotti e Vasco). Quando si parla di musica molto influenti sono anche le major discografiche e Maria De Filippi che grazie ad Amici e al suo successo è diventata una superpotenza.

CONFLITTI DI INTERESSI
Basta guardare chi sono i giurati dei talent e vedere chi ne cura gli interessi per avere un raggio di sole alla Jovanotti (o alla De Gregori se preferite). J-Ax, Fedez, Emma, Elisa, Francesco Renga, Elio, Piero Pelù, Renato Zero, i Pooh rispondono presente all’appello. Ma nella scuderia ci sono anche Morandi e Baglioni, il Volo (il trio che ha fatto innamorare Bruno Vespa), Venditti, Zucchero, Dear Jack, Marco Carta, Ligabue e i Modà di Kekko Silvestre, il prediletto di Rtl che ha scalato i vertici delle classifiche grazie ai molteplici passaggi nel network di Suraci. Una crescita esponenziale che ha indotto molte altre radio concorrenti a ignorare per ripicca i dischi della band. Una specie di tregua si è avuta con la nascita di Ultrasuoni (la casa discografica gestita dalla Baraonda di Suraci, da Eduardo Montefusco, il patron di Dimensione Suono e da Mario Volanti di Radio Italia Solo Musica Italiana).