La Rai vince il Bufalino d’oro. Il premio del blog di Grillo alla Tv di Stato per le “balle sul referendum”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Beppe Grillo assegna alla Rai il “Bufalino d’oro”. Con un post sul blog firmato a nome dell’ex comico viene attribuito alla televisione pubblica il “premio”,  risultato conseguito attraverso un sondaggio, relativo alle bufale che interessano il mondo dei Cinque Stelle. Quella più grande, secondo gli utenti del blog, è relativa al referendum costituzionale. Il post è intitolato “#RaiChiediScusa per le balle sul referendum” e mette in evidenza i risultati ottenuti. “I risultati sono i seguenti. 60%: Se vince il No paese a rotoli: bufala diffusa da tutti i media italiani, con rare eccezioni, per comodità è stata attribuita alla Rai che maggiormente si è distinta per la campagna a favore del Sì, fregandosene del suo ruolo di servizio pubblico”. Le altre nomination scelte dai votanti sono, con il 17% “Grillo vuole una banca: bufala diffusa dal Giornale (prima pagina); 14%: Beatrice Di Maio: bufala diffusa da La Stampa (chiamata La Busiarda a Torino) e smontata dall’intervista di Franco Bechis a Titti Brunetta; 9%: Buche a Roma (del 2014): bufala diffusa da L’Unità”. “La Rai – scrive ancora Grillo – vince quindi il Bufalino d’oro e presto gli sarà consegnato il premio. Pretendiamo scuse pubbliche ai cittadini italiani per la campagna di disinformazione messa in atto per il referendum costituzionale del 4 dicembre 2016. Basta prendere in giro i cittadini che pagano il canone. La Rai cominci a fare informazione imparziale e veritiera”.