Bagno fatale nel lago d’Iseo. Morti due giovani ragazzi ghanesi. Soccorsi e portati in ospedale sono deceduti dopo poche ore

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Tragedia a Marone sulla sponda bresciana del lago d’Iseo. Questa mattina, intorno alle 11.30, due ragazzi ghanesi sono morti: sarebbero rimasti troppo tempo sott’acqua senza respirare. Diverse le ipotesi al vaglio degli inquirenti e riporatate dai giornali locali. I due potrebbero essersi gettati in acqua per salvare una ragazza in difficoltà; a quel punto uno dei due sarebbe riuscito a trarre in salvo la ragazza, mentre l’altro sarebbe rimasto in difficoltà finendo sul fondo del lago. Quindi l’amico si sarebbe rigettato in acqua per provare a tirarlo fuori. Un’altra ricostruzione al vaglio, invece, è quella secondo cui la ragazza uscita dall’acqua avrebbe lanciato l’allarme.

In ogni caso è stato necessario l’intervento dei sanitari per provare a salvarli. Sul posto sono arrivati Carabinieri, Vigili del fuoco, sommozzatori e personale sanitario. Sono arrivate anche due eliambulanze. I due ragazzi ghanesi, una volta tirati fuori, sono stati sottoposti a diversi tentativi di rianimazione. A quel punto uno dei due giovani è stato portato all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo, l’altro al Civile di Brescia. Ma entrambi, uno di 21 e l’altro di 23 anni, sono morti questo pomeriggio. Uno viveva a Rezzato, l’altro a Bergamo.