Landi non è più l’amica del sabato

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Angelo Costa

Lorella Landi sembra spacciata nella prossima stagione tv. Cassato il suo spazio di gossip dentro Unomattina, la bionda conduttrice stimata e apprezzata dall’ex presidente del senato Renato Schifani, pare destinata a perdere anche il salotto del week end Le amiche del sabato. Lorella quest’anno ha quasi sempre perso contro il Verissimo di Silvia Toffanin e il suo format, dal 2009, è usurato. Lei, per restare, è pronta a tutto. Si fa vedere spesso nell’ufficio del direttore di Raiuno Giancarlo Leone. Riuscirà a salvare la conduzione?

Il ritorno di Alda
È stata la regina del trash tv che faceva grandi ascolti, poi nel 2009 la Rai la mise in quarantena. Ora però Alda D’Eusanio è pronta a tornare con lo stesso genere di trasmissioni che faceva su Raidue cambiando rete. Alda, voluta fortemente dal vice direttore generale Antonio Marano, dovrebbe piazzarsi al posto di Verdetto finale con un format Endemol sul genere di quelli che l’hanno resa famosa (ospiti taroccati a parte) come Ricomincio da qui.

Franca Valeri su Rai5
È Franca Valeri la protagonista della commedia Non tutto è risolto, che Rai5 propone in prima visione tv stasera alle 21.15. La grande attrice gioca in assoluta libertà con la propria avventura esistenziale e artistica, dando vita a una commedia arguta, ironica, elegante, abitata da personaggi sempre un po’ matti.

Innocenzi senza Renzi vale l’8%
L’exploit della prima puntata del programma di Michele Santoro, AnnoUno, condotto da Giulia Innocenzi non si è ripetuto nel secondo appuntamento. La santorina non è riuscita a fare meglio del suo caposquadra per la seconda volta consecutiva. Anzi ha fatto peggio di Servizio pubblico. Il successo della prima puntata era dovuta alla presenza di renzi che ormai fa decollare lo share di 1,5-2 punti del programma nel quale è ospite.

Raidue raddoppia le produzioni
Continua la lenta risalita di Raidue negli ascolti. Non siamo ancora ai risultati di qualche anno fa, tuttavia qualche spiraglio si vede all’orizzonte. Trascinata dai successi di The Voice, Made in Sud e La domenica sportiva, la rete diretta da Angelo Teodoli aspetta l’arrivo di Pechino Express per sparare un altro colpo in canna. Intanto vanno prese come ottime notizie le statistiche che riguardano le produzioni che si vedono solo su Raidue. Nel 2012 erano 67, nel 2013 sono state 90 mentre nelll’anno in corso alla fine saranno 114. In pratica in due anni la rete ha raddoppiato le produzioni. Da questi dati vanno escluse le fiction e i telefilm.