Latina, oltre venti arresti per traffico di rifiuti pericolosi. Venivano interrati in una cava dismessa

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Discarica di rifiuti tossici in una cava dismessa in provincia di Latina. Un business che ruotava tutto intorno all’interramento di rifiuti tossici con decine di camion che arrivavano a gettare sostanze pericolose nei terreni. La scoperta della Polizia ha portato a oltre venti arresti con le accuse, a vario titolo, di associazione dedita al traffico di rifiuti pericolosi. Provvedimenti emessi su richiesta della Dda. A condurre le indagini sono stati i poliziotti del Servizio centrale operativo (Sco), della squadra mobile di Latina e della Polizia stradale di Aprilia.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Le nomine per tutte le stagioni

Evitando le buche più dure – vedi le parole gravissime del sottosegretario Durigon – Draghi si tiene buono il Parlamento fotocopiando senza il fuoco di sbarramento visto con Conte la stessa prudenza sulla pandemia del suo predecessore. Merito di una situazione sanitaria che migliora, ma

Continua »
TV E MEDIA