Laurito e Teocoli ripescati in Rai

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Di Marco Castoro

Marisa Laurito e Teo Teocoli a Ballando. Alessandro Greco, Veronica Maya e Luca Barbareschi a Tale e Quale Show. A spasso non restano che le due Lorelle (Cuccarini e Landi). Poi l’operazione ripescati in tv anche quest’anno può considerarsi portata a termine. Milly Carlucci e Carlo Conti sono diventati ormai dei carri attrezzi da rimorchio per il personaggio televisivo finito in garage. Riescono a togliere le ragnatele facendoli partecipare ai loro programmi, Ballando con le stelle e Tale e Quale Show. Una volta c’erano i reality, l’Isola dei famosi su tutti. Bastava spedire l’ex divo all’altra parte del mondo, lasciarlo senza mangiare e alla fine qualcosa usciva fuori. I più bravi sfruttavano l’occasione e si rimettevano in carreggiata (Al Bano) o spiccavano il volo (Belen Rodriguez). L’anno scorso conduttori come Fabrizio Frizzi e Amadeus, messi momentaneamente da parte, sono stati rispolverati da Conti. A Tale e Quale quest’anno ci saranno anche Gianni Nazzaro, Rita Forte, Raffaella Fico e Pino Insegno. Gabriele Cirilli vestirà i panni di Suor Cristina.

Morandi a Zelig
«Mi hanno proposto di condurre, per la prossima stagione televisiva, una puntata di Zelig insieme a Geppi Cucciari. Che ne dite?». Gianni Morandi si è rivolto così ai suoi amici di Facebook.

Belen Rodriguez a Tu si Que Vales
La show girl Belen Rodriguez condurrà lo show di Canale 5 che sostituirà Italia’s got Talent passato a Sky. I giurati di Tu si Que Vales saranno Maria De Filippi, Gerry Scotti e Rudy Zerbi.

Un luglio davvero digitale
Mentre calano le vendite del cartaceo in edicola crescono le copie acquistate nell’edizione digitale. Secondo i dati Ads Il Messaggero registra un vero e proprio boom sul digitale segnando un +189,8% rispetto allo stesso mese del 2013. Crescono di parecchio sul digitale anche le vendite di Italia Oggi (193,5%), della Stampa (165,9%), del Giornale (+97,7%). Mentre a sorpresa la Gazzetta perde colpi (-18,3%), al contrario del Corriere dello Sport (+72,2%).