Apre la Lavanderia di Papa Francesco per i clochard. Lavatrici, asciugatrici e ferri da stiro per gli indumenti dei poveri

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Ha aperto questa mattina la “Lavanderia di Papa Francesco”. Il servizio viene offerto gratuitamente alle persone più povere, in primis alle persone senza una fissa dimora. D’ora in avanti potranno lavare, asciugare e stirare i propri indumenti.

La nuova lavanderia è una diretta conseguenza dell’Anno Giubilare che dà concretezza alla carità e alle opere di misericordia “per restituire dignità a tante persone che sono nostri fratelli e sorelle, chiamati con noi a costruire una città affidabile”. Per poter lavare gratuitamente i propri indumenti i senza tetto potranno andare all’interno del “Centro Genti di Pace” della Comunità Sant’Egidio, all’interno dell’antico complesso ospedaliero del San Gallicano, in Via San Gallicano 25. Sei le lavatrici presenti e sei le asciugatrici per i panni. Ci saranno anche i ferri da stiro. Le apparecchiature elettroniche sono state fornite dal colosso multinazionale della Whirpool. Fondamentali anche gli aiuti del gruppo Procter & Gamble che fornirà gratuitamente i detergenti Dash e Lenor per il bucato. Il gruppo dona già da due anni rasoi e schiuma da barba della barberia per il Colonnato di San Pietro.

Oltre alla lavanderia nei prossimi mesi i clochard potranno utilizzare anche docce, il servizio della barberia, di un guardaroba, degli ambulatori medici e della distribuzione di generi di prima necessità.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA