Le due nemiche amatissime Silvia Toffanin e Ingrid Muccitelli: la tv si fa bella. Quest’anno c’è un competitor nel sabato di Verissimo Vent’anni

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di MARCO CASTORO

Il sabato è uno dei giorni che vanta più pubblico davanti alla tv. Soprattutto nella stagione autunnale. I palinsesti presentano sfide a tutte le ore. Non c’è solo la partitissima in prima serata tra Tu si que Vales con Maria De Filippi e Antonella Clerici con Ti lascio una canzone. Anche il pomeriggio mette in campo l’artiglieria pesante. Oggi torna su Canale 5 Verissimo (dalle 16:10) con Silvia Toffanin. Da anni il programma che domina gli ascolti del sabato. Quest’anno doppio anniversario: il talk show di Videonews festeggia 20 anni di messa in onda, di cui ben 10 condotti dalla Toffanin. Un cult per il pubblico televisivo. Il rotocalco imperdibile per chi ama il gossip, la musica, il cinema e la tv. Con un record di ascolti di oltre 3 milioni e mezzo di spettatori (22,94% di share che sale al 24,47% sul target commerciale). La nuova edizione, curata da Max Novaresi, ricomincia subito con i fuochi di artificio: i Take That che racconteranno i loro 25 anni di carriera (ovviamente non ci sarà l’ex Robbie Williams). Gli altri ospiti sono: Mara Venier, Riccardo Scamarcio, Laura Chiatti e Anna Tatangelo. Inoltre la conduttrice incontrerà Terence (alias Borè Buika) del Segreto. La Toffanin torna alla guida del suo programma dopo che il 10 settembre scorso ha dato alla luce Sofia Valentina, secondogenita sua e di Pier Silvio Berlusconi, nonché ottava nipote
del Cavaliere.

IL COMPETITOR
In questa stagione però Raiuno non aspetta passivo al successo incontrastato del Biscione. Dopo la chiusura delle Amiche del Sabato e un anno di transizione ecco che la rete diretta da Giancarlo Leone rilancia la sfida, affidandosi a una coppia super collaudata come Tiberio Timperi e Ingrid Muccitelli, che tanto bene ha fatto e sta facendo nel week-end con Unomattina in Famiglia. Il tandem di conduttori piace al pubblico perché molto affiatato. I due si rispettano e non si pestano i piedi, come accade con altri presentatori. E il telespettatore se ne accorge. Il programma si chiama Sabato In. Niente super ospiti vip, ma attualità strettissima legata a fatti che accadono nelle ultime ore, o vicende trascurate dai media ma che hanno un rilievo particolare per le famiglie. Spazio dedicato anche al gioco, al dibattito in studio e allo spettacolo. Un rotocalco vero e proprio nel quale si parlerà anche delle opere del melodramma italiano e dei dialetti italiani. Social e mail coinvolgeranno il pubblico a casa. Per la coppia Timperi-Muccitelli si tratta di un tour de force. Si parte al mattino con Unomattina in famiglia e subito dopo pranzo (dalle 15:45 alle 17) si torna in pista con Sabato In. Nelle ultime stagioni la Muccitelli è diventata uno dei volti preferiti dal direttore Leone. Linea verde, Unomattina estate, Unomattina in famiglia e ora Sabato In sono programmi molto apprezzati dal pubblico a casa che ha accolto Ingrid come se fosse la ragazza della porta accanto. Del resto le doti migliori della Muccitelli sono proprio la semplicità e la naturalezza.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La solita Lega di Lotta e di Governo

Con la maggioranza gialloverde aveva fatto incassare bene al botteghino elettorale. Quindi niente di strano se torniamo a vedere il film della Lega di lotta e di governo. Il copione è sempre lo stesso. Salvini promette cose impossibili, illudendo un’Italia stremata dalle misure anti-Covid che

Continua »
TV E MEDIA