Olimpiadi, le gare di oggi. Dal tennis alla scherma. Scende in acqua pure la Pellegrini. Ma l’attesa è per lo Squalo, Vincenzo Nibali

dalla Redazione
Sport

Acceso il braciere al Maracanà, è tempo per le prime medaglie a Rio de Janeiro: l’Italia comincia subito a sperare nel bersaglio grosso con Petra Zublasing, a caccia del metallo più pregiato nella carabina 10 metri; più difficile il compito di Giuseppe Giordano nella pistola 10 metri.

Ma l’attesa più grande è sicuramente quella che si nutre per lo Squalo dello Stretto, Vincenzo Nibali e gli altri quattro componenti della squadra azzurra nella prova di ciclismo su strada: il campione italiano ha preparato in modo particolare questo impegno, ma dovrà vedersela con gente del calibro di Chris Froome e Alejandro Valverde, oltre a tanti outsider (a cominciare dai temuti colombiani). D’altro canto, non c’è solo il siciliano: è riduttivo considerare semplice gregario ad esempio Fabio Aru, anche se il sardo non è molto portato per le corse di un solo giorno.

LE ALTRE GARE – Ma sempre oggi saranno in tanti a gareggiare. Grande attesa anche per la squadra del tiro con l’arco (Marco Galiazzo, Mauro Nespoli, David Pasqualucci), impegnata nei quarti di finale. Solide speranze di medaglia arrivano anche la scherma con Rossella Fiamingo.

Poi ovviamente il nuoto. Il lungo primo giorno dell’Italia a Rio 2016 terminerà poco dopo le 3.30 di domenica notte (ora italiana), quando Gabriele Detti cercherà di dare al nuoto azzurro la prima medaglia di questi Giochi, nei 400 stile libero. Debutterà anche sua maestà Federica Pellegrini, insieme a Silvia Di Pietro, Erika Ferraioli e Aglaia Pezzato nella 4×100 stile libero, quartetto che proverà ad inserirsi in una finale che già prevede il duello Usa-Australia (con tanto di record del mondo a traballare).

Inizia l’avventura olimpica anche per le ragazze del tennis, impegnate nel primo turno di singolare femminile. Roberta Vinci, n.8 del ranking mondiale, dovrà vedersela con la slovacca Schmedlova (n.61 Wta). Più duro l’ostacolo che attende Sara Errani, n. 25 Wta, che affronterà l’olandese Kiki Bertens, la quale precede la romagnola di due posizioni nella classifica mondiale. Karin Knapp, infine, proverà ad arginare la ceca Lucie Safarova.

Infine, il beach volley con Adrian Ignacio Carambula Raurich e Alex Ranghieri, impegnati nelle qualificazioni, ma attenzione anche alla squadra di equitazione, con Stefano Brecciaroli, Pietro Roman, Luca Roman, Arianna Schivo. Tocca anche al Settebello della pallanuoto, contro la Spagna, nel pomeriggio italiano, mentre nella notte sarà il turno delle azzurre del volley, le attende la Serbia.