Il Cda Rai scaduto continua ad assegnare poltrone. Le ultime nomine dell’era Gubitosi. Attesi i vicedirettori della Tgr. RaiSport, dopo le accuse a Ecclestone scoppia il caso

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

In questa settimana anche la governance di Viale Mazzini chiude la stagione e se ne va in ferie. Sarebbe giusto dire chiude baracca e burattini, ma al momento non si capisce ancora bene quando la riforma verrà approvata e quando il governo sceglierà il nuovo manager capo azienda. In questa atmosfera di proroghe domani Tarantola e Gubitosi faranno il punto sul bilancio sociale, mentre per giovedì è previsto un cda. Il prossimo è programmato per settembre. Che cosa decideranno i consiglieri, ormai con un piede e mezzo fuori dall’azienda? Si potrebbe provvedere alla nomina dei vicedirettori della Tgr. Il responsabile Vincenzo Morgante (mattarelliano doc) aspetta il sostituto di Carlo Verna (l’ex Usigrai diventato poi vicedirettore) che sembra preferire commentare gli eventi sportivi piuttosto che fare il vicedirettore. Quindi si potrebbe nominare il sostituto (o i sostituti). Viene da chiedersi se in questi giorni di fine impero sia corretto provvedere a nomine dell’ultim’ora. Da rimpiazzare c’è anche Pietro Pasquetti, prematuramente scomparso.

MAZZONI SU DI GIRI
In Onda c’è il Gran premio di Ungheria, una delle prove che vanno in diretta anche sulla Rai. La Ferrari di Vettel sta dominando ma le telecamere della regia internazionale inquadrano di più la lotta per le piazze lontane dalla vittoria, tralasciando la marcia trionfale della Rossa, che per un lungo tratto ha addirittura un’accoppiata sul podio. Ed è proprio in questi momenti che il telecronista Rai va su di giri e dà la colpa a Ecclestone se la regia non inquadra la grande cavalcata del Cavallino. Gianfranco Mazzoni dà anche la motivazione dei suoi sospetti, parlando di informazioni raccolte sul diverbio tra la Ferrari e l’ex patron della Formula 1. In pratica Ecclestone ce l’ha con la Rossa e quindi non la fa inquadrare. Chi sta seguendo il Gp su Sky se ne accorge di meno perché tra tutte le finestre che si aprono sullo schermo si è poco concentrati sul monotono conto alla rovescia dei giri che passano. Il giorno dopo a Raisport dicono di aver chiarito tutto con il telecronista e che sull’argomento è stata scritta la parola fine. Viene da chiedersi che cosa accadrà se Ecclestone dovesse querelare la Rai. Mazzoni è tra i più bravi della squadra a disposizione del direttore Paris e del vice Franzelli, ma talvolta eccede in protagonismo. Anni fa diede in diretta – durante una telecronaca di un evento sportivo – perfino la liberazione di un ostaggio che non si sapeva ancora se la notizia fosse vera, creando non poco imbarazzo tra la Rai e le istituzioni.

ARRIVA IL TRAP
Raisport sta affilando le armi in vista della nuova stagione calcistica che comincia il 23 agosto. Dopo il Processo del Lunedì, affidato alla coppia Enrico Varriale e Andrea Delogu, ecco un’altra coppia alla Domenica sportiva, che vedrà in cabina di comando Alessandro Antinelli e Giusy Versace. Ma le novità arrivano dagli opinionisti. Per la Ds è stato ingaggiato Giovanni Trapattoni. Mentre Il Processo ha fatto la campagna acquisti in casa del competitor Tiki Taka, portando via a Pardo sia Andrea Scanzi sia Michele Dalai. Ora si tenta l’assalto a Giampiero Mughini.