Linea gialla, Cairo ridimensiona De Rienzo. Il patron di La7 rimuove l’inviato da capoprogetto. Più poteri a Sottile. Emilio Fede fa il Brosio con Cruciani e Parenzo. Morandi arresta Montalbano

di Marco Castoro
Tv e Media

di Marco Castoro

Primi giri di valzer a Linea gialla, il programma condotto da Salvo Sottile. Il patron Urbano Cairo ha deciso un avvicendamento: Fiore De Rienzo non sarà più capoprogetto. La puntata di ieri sera è stata l’ultima con questo incarico. Resterà come inviato. Il programma passa nelle mani di Salvo Sottile e Giovanni Filippetto. Cairo ha ritenuto che De Rienzo, ex inviato di Chi l’ha visto?, non avesse l’esperienza giusta per fare il capoprogetto. È stato provato nelle prime settimane ma poi non ha funzionato. Di riflesso si tratta anche di una sconfitta del direttore di La7 Paolo Ruffini che lo propose come capoprogetto.

Morandi supera Montalbano
All’ultima puntata il commissario Montalbano è stato arrestato. All’Arena di Verona dal sempreverde Gianni Morandi, riuscito nell’intento di superarlo negli ascolti: 5.834.000 telespettatori (share del 23,89%) contro 5.632.000 (21,33%). Ovviamente il testa a testa tra Canale 5 e Raiuno ha praticamente affossato tutti gli altri programmi della prima serata di lunedì. A eccezione del film l’Incredibile Hulk su Italia 1 e dei telefilm Ncis di Raidue. Caduta col botto per i talk. Poco più di un milione e 700 mila telespettatori per Report (6,22%), 880 mila per Piazza pulita (3,9%) e Quinta colonna (3,8%). Quest’ultimo programma può vantare un piccolo record, nonostante la serata sia stata tutta da dimenticare: oltre 31.000 candidature per un posto di lavoro arrivate in sole due ore da parte dei telespettatori a quattro aziende che assumono presenti nel programma di Paolo Del Debbio.

Abbi Fede nell’inferno belvesco
Emilio Fede comincia la sua quarta vita nei panni di Paolo Brosio. Del cronista di strada che viene massacrato dai conduttori in studio. L’ex direttore del Tg4 dovrà vedersela con l’ironia e gli sfottò di Giuseppe Cruciani e David Parenzo, da stasera alla guida del nuovo programma in onda in prima serata tutti i mercoledì su Retequattro dal titolo Radio Belva. Prima missione dell’inviato del tutto speciale: la sede di Sel della Garbatella, quartiere romano diventato famoso grazie ai Cesaroni. Fede dovrà vedersela con gli ultimi irriducibili comunisti.

Storie vere ascolti veri
Storie vere, il programma condotto da Eleonora Daniele all’interno di Unomattina sta andando molto bene, a tal punto da superare le più rosee aspettative della vigilia. È cambiato completamente rispetto all’anno scorso (con Georgia Luzi in conduzione), grazie al gruppo degli autori e alla Daniele, cresciuta professionalmente negli ultimi anni, dopo il successo di Linea Verde. Una mezz’ora di attualità e di informazione serrata che molti stanno osservando con attenzione (e pure con un pizzico d’invidia).

Sangiuliano, un libro con Feltri
Si intitola Una repubblica senza patria il nuovo libro scritto dal vicedirettore del Tg1, Gennaro Sangiuliano, e da Vittorio Feltri sulla storia d’Italia dal 1943 a oggi. Uscirà il 29 ottobre.