Lo scudetto balla il tango. Juventus-Napoli, sfida argentina tra Dybala e Higuain. L’attaccante juventino a 22 anni vale già 70 milioni. Per El Pipita ci vogliono 94 milioni

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Angelo Costa

Una pipita contro un gioiello. Higuain-Dybala, lo scudetto balla il tango argentino. Stasera si gioca allo Juventus Stadium il match più importante della stagione. Non assegna lo scudetto ma potrebbe indicare quale squadra a maggio si cucirà il tricolore sulla casacca. I due attaccanti sono le punte di diamante di Napoli e Juventus, i due schieramenti che sanno interpretare meglio di qualsiasi altra formazione sia la fase offensiva sia  quella difensiva. Non a caso vantano le migliori difese e gli attacchi più prolifici. Ma siccome ai tifosi piace sognare, a conquistare la scena non sono fuoriclasse come Buffon, Insigne, Bonucci, Hamsik, Pogba e Koulibaly, bensì i due bomber argentini della Serie A: 24 reti finora per Gonzalo Higuain e 13 per Paulo Dybala.

IL CONFRONTO – El Pipita ha segnato in tutti i modi: 13 gol col piede destro, 8 di sinistro, 2 di testa, 1 di pancia, 22 da dentro l’area e 2 da fuori. Vanta una media record di 24 gol in altrettante gare. Ha trasformato due rigori e 12 volte le sue reti sono state decisive per le sorti del match. Sette le doppiette messe a segno contro una dello juventino. Le 13 reti di Dybala, che in Argentina è stato soprannominato La Joya (che significa gioiello) sono state segnate tutte col piede sinistro (col destro in pratica ci cammina). Nove dentro l’area di rigore, 4 fuori. Ben 7 volte le sue prodezze sono risultate decisive per l’esito della partita.

QUANTO VALGONO – Dybala è stato pagato 40 milioni dalla Juve. Non ha ancora compiuto 23 anni e  già ne vale oltre 60. Chi vuole Higuain invece deve pagare la clausola di 94 milioni. El Pipita è con i suoi non ancora 29 anni nel pieno della maturità fisica e mentale.