Lotito adesso spera di entrare a Palazzo Madama. A dicembre il voto sul seggio contestato e nel quale il patron della Lazio è in corsa

CLAUDIO LOTITO
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il presidente della Lazio Claudio Lotito spera in un seggio al Senato. Potrebbe approdare il primo dicembre in Aula al Senato, sulla spinta di Forza Italia, il voto per dirimere il contenzioso sul seggio conteso in Puglia tra lo stesso Lotito, la senatrice in carica Minuto e Boccardi che a sua volta ne rivendica l’assegnazione (leggi articolo).

Insomma, tira aria di straordinari per la Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari di Palazzo Madama, presieduta dal forzista Maurizio Gasparri, sulla quale si è abbattuta ora anche la grana dell’inchiesta Open. Quanto a Lotito, se l’idea è quella di accelerare, chiudendo il caso agli inizi di dicembre, non è escluso, mancando un accordo politico sulla decisione finale, che la votazione possa alla fine slittare ulteriormente.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

I finti miracoli di Gualtieri

Facciamolo santo subito. E visti gli ultimi miracoli, mettiamolo tra i beati che contano, minimo minimo alla destra del Padre. A Roberto Gualtieri, d’altra parte, i prodigi vengono così, naturali. Prendiamo la sporcizia di Roma. Aveva promesso una pulizia straordinaria a dicembre, e puntualmente il

Continua »
TV E MEDIA