“L’Ucraina è Russia”, il vecchio spot italiano fa scalpore

"L'ucraina è Russia", il vecchio spot italiano
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“L’Ucraina è Russia”, il vecchio spot italiano che sta diventando virale sui social e sul web in questi giorni. Quando fu girato erano gli anni della fine dell’Unione Sovietica e nonostante siano passati diversi anni, sembra attualissima quella pubblicità.

“L’Ucraina è Russia”, il vecchio spot italiano

Era il 1995 ed una pubblicità commissionata da Il Corriere della Sera proponeva il nuovo atlante geografico. La fine dell’Unione Sovietica aveva ispirato quella pubblicità. Oggi, rivedendo quel filmato, fa scalpore perché sembra talmente attuale da mettere quasi i brividi.

Una frase in particolare fa scalpore: “L’Ucraina non è Russia, è Ucraina” perché l’astronauta che cade sulla terra è convinto che l’Ucraina faccia parte della Russia. Qualche anno prima, nel 1991 con la fine dell’Unione Sovietica, il referendum in Ucraina aveva sancito l’indipendenza con il 90% dei voti.

Oggi, quell’indipendenza è messa in discussione da Putin che anche nei primi negoziati rimane piuttosto rigido: vuole la neutralità e la smilitarizzazione dell’Ucraina che tradotto significa il controllo.

Il filmato della pubblicità

In questi giorni, con lo scoppio della guerra e con l’idea di Putin che l’Ucraina debba far parte della Russia, sta diventando virale il vecchio spot de Il Corriere della Sera che pubblicizza il nuovo atlante geografico.