Negoziati Russia Ucraina, ultime notizie in diretta: quali risultati si attendono?

Negoziati Russia Ucraina, ultime notizie
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Negoziati Russia Ucraina, ultime notizie: nonostante i primi colloqui tra le parti, la guerra va avanti in modo feroce con continui attacchi in Ucraina. Tuttavia, sono previsti ulteriori incontri nei prossimi giorni.

Negoziati Russia Ucraina, ultime notizie in diretta

Nonostante sia avvenuto il primo incontro per i negoziati, la guerra in Ucraina è andata avanti.  Sul web sono girate le immagini di un missile che ha colpito il palazzo regionale della città di Kharkiv e inoltre sono state condivise foto ancora più sconfortanti di un convoglio di mezzi militari, lungo 60 km, in direzione della città di Kiev.

Il presidente dell’Ucraina Zelensky ha dichiarato che in cinque giorni, 56 attacchi missilistici e 113 missili da crociera sono stati lanciati in Ucraina dalle forze russe. “Oggi le forze russe hanno sparato brutalmente su Kharkiv, era chiaramente un crimine di guerra”, sottolineando che “Kharkiv è una città pacifica, ci sono zone residenziali pacifiche, nessuna struttura militare. E’ stata una distruzione deliberata, i russi sapevano dove stavano sparando. Ci sarà sicuramente un tribunale internazionale per questo crimine, è una violazione di tutte le convenzioni, ha aggiunto.

Prossimi negoziati: quali risultati si attendono

Il primo incontro per i negoziati è andato in scena nella giornata del 28 febbraio 2022 ma si è concluso senza nessun passo in avanti. “Il primo round di colloqui tra Ucraina e Russia ha avuto luogo… Finora, non abbiamo avuto il risultato che vorremmo ottenere”, ha detto Zelensky. Le richieste di Vladimir Putin sono piuttosto chiare: vuole la sovranità russa sulla Crimea con la smilitarizzazione e neutralità dell’Ucraina. Anche se in una telefonata con Macron, Putin ha dato “il suo accordo a restare in contatto nei prossimi giorni per prevenire l’aggravamento della situazione”.

Infine, dopo il primo incontro, c’è chi parla di qualche segnale di apertura: “Abbiamo trovato alcuni punti su cui è possibile trovare un terreno comune”, ha detto il negoziatore russo Vladimir Medinsky, citato da Interfax. Secondo il negoziatore di Mosca, i colloqui si terranno “nei prossimi giorni”.