Lumen fidei. Arriva l’enciclica dei due Papi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La famiglia è fondata sul matrimonio, inteso come unione stabile tra uomo e donna. Questo uno dei cardini contenuti nel quarto capitolo dell’Enciclica ‘Lumen Fidei’ firmata da Papa Francesco e presentata oggi in Vaticano. “Essa nasce – si legge – dal riconoscimenti dell’accettazione della bontà della differenza sessuale e, fondata sull’amore di Cristo, promette un amore che sia per sempre e riconosce l’amore creatore che porta a generare figli. Il primo ambito – scrive Bergoglio – in cui la fede illumina la città degli uomini si trova nella famiglia: penso anzitutto all’unione stabile tra uomo e donna nel matrimonio”.

Solo l’amore tra un uomo e una donna, dice Papa Francesco, quello basato sul matrimonio, può essere letto in “termini poetici e musicali”, è capace cioè di suonare “la sinfonia” della fede. Inoltre – è il riferimento è chiaro – il matrimonio deve nascere “dal riconoscimento e dall’accettazione della bontà della differenza sessuale”, deve essere “per sempre”, perchè permetta “di donare l’intero futuro alla persona amata”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA