Lunetta Savino: vita privata, marito, figlio, malattia e fiction dell’attrice

Lunetta Savino
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Lunetta Savino è un’attrice molto conosciuta soprattutto nel mono della fiction italiana. Nel 2022 è protagonista della nuova serie tv della Rai, Studio Battaglia.

Lunetta Savino: vita privata

Lunetta Savino è nata nel 1957. Da piccola si è appassionata alla recitazione che poi è diventata la sua professione. Dopo il diploma, si è iscritta al corso di laurea in DAMS presso l’Università degli Studi di Bologna dove si è innamorata dell’arte ed anche del teatro. Si è laureata e poi si è dedicata alla recitazione debuttando per la prima volta nel 1981 al teatro con l’opera Macbeth.

Lunetta Savino: marito e figlio

Lunetta è stata sposata prima con Franco Tavassi dal quale ha avuto un figlio di nome Antonio. I due hanno poi divorziato nel 1994 e successivamente si è legata sentimentalmente con Saverio Lodato.

Lunetta Savino: malattia

L’attrice è molto impegnata nel sociale per la lotta contro una brutta malattia, ovvero il cancro. La donna non è malata ma sembra abbia deciso di aiutare i bambini che purtroppo ne soffrono. Sostiene due associazioni:la AIRC e la FIRC.

Fiction e film dell’attrice

Il successo televisivo arriva con Un medico in famiglia dove ha interpretato la simpaticissima Cettina. Nel 2007 ha recitato in Casa di bambola- l’altra Nora uno spettacolo scritto e diretto da Leo Muscato. Due anni dopo, ha partecipato nel cast principale come protagonista del film Due mamme di troppo e nel 2010 è arrivato il successo con Mine vaganti in film di Ferzan Ozpetek. Ha recitato in Pietro Mennea- La freccia del sud e nel 2015 ha ricevuto il Premio Flaiano come miglior attrice femminile per la miniserie. Ha recitato anche in Felicia Impastato, dove ha interpretato la madre di Peppino Impastato. 

Nel 2022 è tra le protagoniste della fiction Rai Studio Battaglia. Si tratta dell’adattamento italiano del legal dramedy di successo targato BBC “The Split”.