L’Unità renziana. Due toscani per la direzione: arriva la coppia Staino-Romano. E D’Angelis torna a Palazzo Chigi a occuparsi di dissesto idrogeologico

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Non trova pace l’Unità che ha cambiato di nuovo guida. Il renzianissimo Erasmo D’Angelis ha lasciato la direzione alla coppia Sergio StainoAndrea Romano. Staino sarà direttore, Romano condirettore con il ruolo di direttore responsabile. D’Angelis era arrivato nel giugno 2015 alla direzione del quotidiano fondato da Antonio Gramsci.

Staino è un vignettista simbolo di Pci-Pds-Ds. Romano è un deputato renziano del Pd e non riceverà ulteriori compensi oltre a quello di deputato. Due direttori nel segno della toscanità del renzismo. L’uscente De Angelis torna a occuparsi di dissesto idrogeologico a Palazzo Chigi e collaborerà, probabilmente, al piano “Casa Italia”. Da quanto si apprende l’operazione è finalizzata al rilancio dell’Unità che dovrebbe aumentare anche la foliazione e il raggio d’argomenti trattati che dovrebbero andare oltre la politica. A Staino e Romano anche la direzione del sito unita.tv. Tra le firme in arrivo ci sarà quella di Adriano Sofri che ha lasciato Repubblica con l’arrivo alla direzione di Mario Calabresi. Scriverà ancora per l’Unità Gianni Cuperlo, uno dei leader della minoranza del Pd. Cambi anche per la società che edita il giornale. Unità srl del gruppo Stefanelli-Pessina e al 20% del Pd.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Lega & soci altamente inquinanti

Mentre in Germania per la prima volta i Verdi superano nei sondaggi i conservatori della Merkel, in Italia una destra rimasta all’uomo di Neanderthal fa disperatamente opposizione per non inserire la difesa dell’ambiente nella Costituzione. La proposta sostenuta fortemente dai 5 Stelle è stata sotterrata

Continua »
TV E MEDIA