Mafia Capitale, a pochi giorni dal maxi processo, arriva l’ultimo arresto: ai domiciliari la dirigente di Eur Spa, nel libro paga di Buzzi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

L’inchiesta Mafia Capitale continua a mietere vittime. E così, a pochi giorni dall’inizio del maxi-processo, oggi è arrivatoun nuovo arresto per corruzione. Ai domiciliari è finita Clelia Logorelli, 50 anni, dirigente preposto al Settore verde di Eur Spa, responsabile di parchi e giardini.

Secondo le indagini del Ros dei carabinieri e della procura di Roma, la Logorelli ha compiuto atti contrari ai doveri di ufficio in cambio di uno “stipendio” mensile di 2.500 euro che Salvatore Buzzi – il dominus della cooperativa “29 giugno” e braccio destro dell’ex Nar Massimo Carminati – le ha versato a più riprese. I fatti si sarebbero verificati, secondo gli accertamenti dei carabinieri del Ros, tra il dicembre 2013 e il novembre 2014.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quel bivio tra i 5S e il ponte

Nei sondaggi della Ghisleri e Pagnoncelli non c’è traccia, ma in Italia non c’è partito che sta crescendo più di quello del cemento. I soldi del Recovery Plan permetteranno di aprire cantieri ovunque, e come da tradizione c’è la fila per costruire quello che capita,

Continua »
TV E MEDIA