Mafia Capitale, il Cara di Mineo verso il commissariamento. Cantone alza il tiro sul centro di accoglienza migranti in Sicilia

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il centro di accoglienza siciliano del Cara di Mineo potrebbe essere presto commissariato. “Non ho ancora avuto tempo di leggere l’ordinanza che ho chiesto alla Procura ma ci sono dei fatti che giustificheranno nostri interventi con i commissariamenti”, ha spiegato Raffaele Cantone, presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione, “Ora vedremo quali sono gli appalti, certamente quello del Cara di Mineo che sarà oggetto di attenzione ed eventuale commissariamento. Tra i capi di imputazione c’e’ la vicenda del Cara di Mineo di cui c’eravamo occupati già da tempo e avevamo evidenziato che c’erano stranezze e irregolarità dell’appalto che però non era stato revocato”.