Massima sicurezza contro il Covid. Così l’Italia torna in carrozza. Mascherine, guanti e disinfettanti su tutti i treni. Cresce la spinta delle Fs per far ripartire la nazione

dalla Redazione
Cronaca

#RiparTIAMOItalia. È l’hashtag scelto dal Gruppo FS Italiane per testimoniare l’impegno nella ripartenza del Paese, dopo il lockdown imposto dall’emergenza sanitaria COVID-19, dando un contributo alla ripresa economica e sociale. Un impegno che, anche nella Fase 2, è tradotto in provvedimenti specifici per tutelare la salute dei viaggiatori e dei dipendenti. Mascherine obbligatorie, dotazione di guanti monouso, dispenser per frequenti igienizzazioni delle mani, misure di distanziamento interpersonale, e biglietto elettronico nominativo con prenotazione obbligatoria (anche per gli abbonati) per i viaggi sui treni Frecce e InterCity. Le attività di pulizia disinfettanti sono state intensificate e sono eseguite quotidianamente a bordo della flotta (treni regionali, Frecce, InterCity) di Trenitalia. Il pulitore viaggiante, oltre a garantire la pulizia, igienizza e sanifica gli spazi anche durante il viaggio. Tutto questo per garantire la sicurezza sanitaria sia dei viaggiatori sia del personale a bordo treno.

COLLABORAZIONE. A bordo di Frecce e InterCity è confermata in fase di acquisto del biglietto la prenotazione a scacchiera dei posti. Procedura che garantisce il distanziamento sociale, con una riduzione del 50% della capienza massima del treno. Inoltre, sui treni dei marker sono posizionati sui posti che non devono essere occupati mentre la segnaletica a terra indica il percorso da seguire per entrare e uscire dal convoglio, evitando assembramenti. Fondamentale, per garantire a tutti un viaggio in sicurezza, è la collaborazione dei viaggiatori sia a bordo treno sia in stazione e il rispetto delle prescrizioni sanitarie e delle nuove regole comportamentali previste dalle Autorità competenti. Il Gruppo FS Italiane assicura una costante informazione sulle nuove modalità di viaggio con annunci sonori e visivi, locandine e newsletter.

IMPEGNO SU TUTTA LA RETE. L’offerta dei servizi di trasporto regionale, con la graduale riapertura delle attività produttive e commerciali, aumenterà in misura coerente per soddisfare la domanda di mobilità. Nel trasporto regionale l’aumento delle corse, concordato con le Regioni committenti del servizio, sarà funzionale ad avere a bordo un numero di persone che consenta il distanziamento interpersonale. Distanziamento che sarà facilitato anche dall’indicazione delle sedute da lasciare libere e dalle indicazioni sui comportamenti individuali da tenere durante e alla fine del viaggio. Anche sui regionali la segnaletica a terra è fondamentale per mantenere la distanza minima di sicurezza fra i passeggeri e indirizzarli verso la porta individuata per l’entrata e uscita dai treni. Le stazioni, in particolare quelle delle grandi città, sono sanificate ogni notte mentre le sale d’attesa sono chiuse. Rete Ferroviaria Italiana sta attrezzando le stazioni con pannelli informativi e dispenser per gel igienizzante in prossimità dei binari e ha installato segnaletica a terra per regolare i flussi di viaggiatori. Attivati anche presidi sanitari per controlli ai viaggiatori con termo scanner, acquistati dal Gruppo FS Italiane.

CON LO SGUARDO AL FUTURO. Il Gruppo FS Italiane punta anche sulla digitalizzazione e l’innovazione dei sistemi informatici. Trenitalia invita i propri clienti ad utilizzare sempre più i canali digitali per l’acquisto di biglietti, in particolare l’App Trenitalia e il sito web trenitalia.com. L’impegno del Gruppo FS Italiane si esprime anche nel suo ruolo di principale azienda che fa investimenti in Italia con un importante piano di investimenti per contribuire a una ripartenza economica sostenibile realizzando infrastrutture sia ferroviarie sia stradali, l’apertura di nuovi cantieri e la creazione di posti di lavoro.