Matteo Bassetti contro Antonella Viola per il vino: visioni contrastanti tra il virologo e la ricercatrice

Matteo Bassetti contro Antonella Viola sul tema del vino e degli alcolici. Secondo al ricercatrice sono un male per la salute.

Matteo Bassetti contro Antonella Viola: al centro della diatriba tra i due è il vino. La ricercatrice ha richiamato l’attenzione di molti dopo le sue parole contro il vino e gli alcolici in generale. La risposta del famoso virologo Bassetti non si è fatta attendere.

Matteo Bassetti contro Antonella Viola per il vino: visioni contrastanti tra il virologo e la ricercatrice

Matteo Bassetti contro Antonella Viola per il vino

Antonella Viola, scienziata, ricercatrice e docente all’università di Padova, in un’intervista al Corriere della Sera, ha dichiarato che il vino e gli alcolici fanno male. “Bisogna far sapere che l’alcol è incluso nella lista delle sostanze cancerogene di tipo 1, come amianto e benzene. È chiaro il legame tra il consumo di alcol, e non solo l’abuso, e i tumori al seno, del colon-retto, al fegato, all’esofago, a bocca e gola. Le donne che bevono uno o due bicchieri di vino al giorno hanno un rischio aumentato del 27% di sviluppare il cancro alla mammella”, ha spiegato.

Su un bicchiere di vino che farebbe ben al sangue e alla salute ha detto:  “Nessun medico serio lo direbbe. Non c’è una dose sicura. Come per le sigarette la dose sicura è zero. Noi siamo abituati a pensare che a far male sia l’abuso di alcol, ma l’effetto cancerogeno si sviluppa anche con un uso moderato. Può indurre alterazioni metaboliche che si riflettono a livello cardiochirurgico e causare seri danni all’intestino”. Anche il cervello subirebbe conseguenze: “Studi recenti hanno analizzato le componenti della struttura cerebrale, dimostrando che uno o due bicchieri di vino al giorno possono alterarle. Insomma, chi beve ha il cervello più piccolo, ha continuato.

Le parole della scienziata e ricercatrice hanno fatto discutere e hanno richiamato l’attenzione del famoso virologo Matteo Bassetti. Quella del virologo è stata una risposta ironica che è arrivata sui suoi canali social.

Visioni contrastanti tra il virologo e la ricercatrice

Uno scatto in primo piano con un bicchiere di vino e una didascalia chiaramente ironica rivolta alla ricercatrice. “Antonella Viola ha detto che il vino rimpicciolisce il cervello ed è paragonabile all’amianto per i suoi danni. Si è definita astemia anche se si concede un calice solo nei ristoranti stellati. Ha raggiunto livelli di scienza elevatissimi. Inarrivabili per chi ama il vino. Cin Cin!!”.

Leggi anche: Spagna sotto choc, in manette per stupro Dani Alves. L’ex stella di Barcellona e Juventus è finito in carcere

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram