Mercatone Uno, Di Maio: “Ce la metteremo tutta. Subito la Cigs per i lavoratori e poi reindustrializzazione”. Il 30 maggio il tavolo al Mise

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Sulla delicata vertenza, riguardante il fallimento di tutti i punti vendita di Mercatone Uno, e il licenziamento dei suoi 1.800 dipendenti, si terrà un tavolo al Mise il 30 maggio “con creditori e fornitori” e “l’obiettivo minimo da attuare subito è la Cigs per i lavoratori”. E’ quanto ha detto il vicepremier Luigi Di Maio, al termine del tavolo che si è tenuto oggi al ministero dello Sviluppo economico.

“Il tribunale di Bologna – ha aggiunto Di Maio – deve autorizzare la procedura di amministrazione straordinaria e riprendere l’esercizio provvisorio il prima possibile. Così da consentire il ricorso agli ammortizzatori sociali”.  Poi, ha detto ancora il ministro, partirà “la fase di reindustrializzazione per dare un futuro certo ai lavoratori”. “Ce la metteremo tutta – ha concluso Di Maio – lavorando collegialmente con le parti sociali e le Regioni”.