Merlino di sera, ci vuole una magia. Slitta in primavera il nuovo programma su La7. Ma chi ha cambiato fascia oraria spesso ha fatto flop

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il telespettatore fondamentalmente è un abitudinario. Si affeziona a un programma. A un conduttore. Ma anche a un orario. L’esempio del tiggì delle 20 ne è la riprova. Ci sono canali che ti bombardano di telegiornali a tappeto durante tutta la giornata. Eppure l’appuntamento con le 20 è un rito. Il Tg1 della sera non conosce cali di ascolti. Ma vanno bene anche il Tg5 e il tiggì di La7, in onda contemporaneamente. Forse questo esempio aiuta a capire la difficoltà che certi conduttori hanno quando passano dal daytime alla prima serata. Di esempi ce ne sono diversi. Le conduttrici del mattino non hanno mai avuto tanta fortuna quando si sono esibite di sera. Fanno eccezione in poche. Sicuramente Maria De Filippi che va forte a qualsiasi ora e Antonella Clerici (quando però ha il programma giusto). Hanno faticato e in parte fallito Caterina Balivo, Mia Ceran, Paola Perego. Ma non sarebbe facile nemmeno per Eleonora Daniele, Elisa Isoardi, Barbara d’Urso, Silvia Toffanin, Federica Panicucci, Cristina Parodi, Ingrid Muccitelli. Lo stesso discorso vale pure per i maschietti. A eccezione di Carlo Conti, che potrebbe fare anche la meteorina, di Paolo Bonolis, Fiorello e forse Gerry Scotti per gli altri è sempre dura. Di recente abbiamo visto Massimo Giletti condurre I duellanti in seconda serata con un buon 15% di share. Perfino Bruno Vespa quando il suo Porta a Porta viene trasmesso in prima serata finisce per prendere schiaffi. Ora in pista c’è Myrta Merlino che in primavera potrebbe tentare l’avventura in prima serata. Una sfida nella sfida a La7. La conduttrice è reduce da una stagione eccezionale con L’Aria che tira a mezzogiorno. A settembre si riparte. Assieme all’editore Cairo sta lavorando anche al nuovo progetto serale. Ma non sarà facile convincere il telespettatore a vedere di sera un volto del mattino. Quindi la trasmissione è ad alto rischio flop. La Merlino la faccia ce la metterà solo se avrà a disposizione le cartucce da sparare. Che da sole comunque non assicurano il successo garantito dell’esperimento.

CHI L’HA VISTO? TUTTI
Grande soddisfazione a Rai3 per gli ottimi ascolti di Chi l’ha visto?. Il programma condotto da Federica Sciarelli chiude la stagione vincendo la serata con il 13,63% di share e 2 milioni 322 mila telespettatori. «Voglio ringraziare – dice il direttore di Rai3 Andrea Vianello – Federica Sciarelli e la sua squadra che ancora una volta è stata protagonista di una straordinaria stagione confermando la valenza di Chi l’ha visto? come un programma di vero servizio pubblico, che unisce il rigore dell’inchiesta a un’eccezionale capacità di racconto».

ACCORDO CHAMPIONS
Vodafone Italia e Mediaset Premium hanno stretto un accordo per il lancio di un’offerta che abbina a traffico mobile di voce, sms e dati, il calcio della Champions e della Serie A, il cinema e le serie della pay tv.

CARTOONITO SALE SU TIVUSAT
Tivùsat si arricchisce di un nuovo canale interamente dedicato ai bambini: Cartoonito. L’offerta della piattaforma satellitare gratuita raggiunge così i 65 canali trasmessi. Sul telecomando Cartoonito sarà il canale numero 29. Accedere a tivùsat è semplice e non richiede alcun tipo di abbonamento.