Meteo, allerta rossa in Alta Toscana. Disagi alla circolazione ferroviaria al Centro Nord. Nevica anche a Torino: scuole chiuse nel Cuneese

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

L’Italia nella morsa del maltempo. La neve è già caduta in molte zone del Nord Italia, con la viabilità in tilt e rischi soprattutto per il gelo sulle strade.

Decine di centimetri di neve sono caduti in Val D’Aosta mentre la Protezione civile ha emesso un’allerta rosso per le prossime ore per Liguria e Alta Toscana (dove il livello di allerta meteo è rosso, cioè il massimo). Oggi scuole chiuse in tutta la provincia di Lucca, ma anche in Lunigiana e nel comune di Massa. La chiusura è stata disposta anche a Prato, Vernio, Vaiano e Carmignano, così come a Pistoia e nella provincia e a Livorno. Non va meglio sul Levante Ligure (su Genova allerta arancione, rinviata a domani la partita Genoa-Atalanta) ma nel capoluogo le scuole resteranno aperte. All’aeroporto di Genova Cristoforo Colombo sono stati dirottati su altre destinazioni i voli in arrivo, nel pomeriggio, da Amsterdam, Cagliari e Napoli.

Neve anche a Torino. In città già da ieri era stata decisa la sospensione del blocco alla circolazione delle auto diesel Euro 3 e Euro 4 previsto – in un primo tempo – a causa dei livelli di inquinamento. Nel capoluogo piemontese sono previsti, nella mattinata di oggi, 3-6 centimetri di neve in pianura e 5-10 centimetri in collina. L’Arpa regionale conferma per oggi un’allerta gialla sulla Regione a causa delle precipitazioni diffuse previste fino alle prime ore di domani. Situazione più critica nel sud della Regione per il rischio di pioggia congelante: in alcuni centri del Cuneese e dell’Alessandrino è stata decisa la chiusura delle scuole.

Disagi si registrano in particolar modo per quanto riguarda la circolazione ferroviaria, soprattutto locale, al Centro Nord. In Liguria, fa sapere Rete Ferroviaria Italiana (Rfi), il traffico ferroviario è sospeso sulle linee Acqui Terme-Genova e Arquata Scrivia-Genova per avverse condizioni meteo, con una previsione di riapertura alle ore 10. I treni cancellati sono 8 sulla linea Genova-Ovada-Acqui Terme e 13 sulla Genova-Busalla-Arquata Scrivia e ritorno. Un provvedimento reso necessario per il perdurare delle avverse condizioni meteo e la conseguente formazione di ghiaccio sulla linea di alimentazione elettrica dei treni. Sempre il Liguria la circolazione è fortemente rallentata anche sulla linea San Giuseppe di Cairo-Savona.

Tra Toscana ed Emilia-Romagna il traffico ferroviario è invece fortemente rallentato fra Prato e Pianoro (linea Bologna-Prato) mentre nel Lazio il traffico ferroviario è stato sospeso sulla linea Roma-Orte, in direzione Roma, dalle 5.30 alle 6.45, per un problema tecnico a un treno passeggeri regionale a Civita Castellana. Cinque convogli sono stati limitati nel percorso.

Nuovo stop ai trasporti marittimi anche nel golfo di Napoli. Sono infatti fermi da questa mattina tutti i collegamenti di linea da Napoli e da Sorrento per Capri, Ischia e Procida. Soltanto da Pozzuoli è riuscita a salpare la nave in direzione di Ischia. Verso Capri, che è nuovamente isolata, interrotti per le proibitive condizioni meteo-marine sia i collegamenti con i traghetti che con i mezzi veloci. L’avviso di allerta meteo diffuso ieri dalla Protezione Civile indicava mareggiate e venti forti per l’intera giornata di oggi e fino alle 12 di domani.

La forte nevicata delle ultime 24 ore ha concesso una tregua in Valle d’Aosta, dove tuttavia si registrano alcuni disagi alla circolazione. I treni della mattina sulla linea Aosta-Ivrea sono stati soppressi. Una slavina ha invaso la strada statale 26 a La Saxe (Courmayeur): nessuna auto è stata coinvolta, ma la circolazione è interrotta su quel tratto.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La Giustizia che fa paura alla Lega

Chi avesse ancora dubbi su uno dei motivi per cui il Governo Conte è stato fermato proprio il giorno prima che l’allora ministro Bonafede facesse il punto sulla riforma della Giustizia, senta bene le parole dette ieri da Salvini: “Questo Parlamento con Pd e 5

Continua »
TV E MEDIA