Milan made in Cina. Via libera di Fininvest per la cessione in esclusiva ai cinesi. Ma Berlusconi può sempre ripensarci

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Milan in vendita ai cinesi. Oggi il è stato firmato il mandato nel corso del cda di Fininvest che avvia la cessione delle quote del club al consorzio cinese. L’accordo firmato oggi prevede un mandato in esclusiva della durata di 45 giorni per la vendita del 70% del Milan su una base d’offerta di 500 milioni. Eppure il giorno precedente Silvio Berlusconi aveva parlato di lasciare il Milan, la sua creatura, “preferibilmente in mani italiane”. Il mandato è stato dato, sempre che poi Berlusconi non ci ripensi e torni ancora sui suoi passi.

FININVEST CONFERMA – “Fininvest ha raggiunto un accordo per un periodo di esclusiva con un gruppo di investitori cinesi relativo alla cessione di una quota dell’AC Milan. E’ stato contemporaneamente sottoscritto un promemoria di intesa, partendo dal quale si darà il via ad un approfondimento della trattativa. Il periodo di esclusiva è stato definito in modo da risultare compatibile con la complessità delle tematiche da discutere, le esigenze della società e gli appuntamenti previsti dal calendario delle attività calcistiche”.