Morgan contro X Factor, la tomba della creatività. L’ex giudice attacca Sky: non mi hanno pagato. Ma i soldi se li è presi Equitalia

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Che Morgan fosse un tipo imprevedibile lo si sapeva. Soprattutto quando deve tenere una conferenza stampa può accadere tutto o il contrario di tutto. A volte si presenta e le spara grosse. Altre diserta l’appuntamento senza informare nessuno. Così come ci ha abituato a vederlo in trasmissione. Un istrione imprevedibile. Pronto a lasciare il palco. A litigare con chiunque. A chiedere scusa dopo poche ore.

LA BOTTA
«Il talent show, ma soprattutto X Factor, è la tomba della creatività». A dirlo è Morgan, l’ex giudice proprio del programma di Sky. «Chiunque ha talento non faccia un talent show», aggiunge il cantante-musicista, «è uno stratagemma per far firmare un contratto discografico a tutti quelli che si iscrivono. Sappiate ragazzi che quando vi iscrivete anche solo per la prima audizione voi avete già firmato un contratto discografico, voi siete legati mani e piedi per sempre a una casa discografica che non vi farà avere successo». Una bomba a orologeria innescata da un’altra anticipazione che Marco Castoldi è in vena da fare ai giornalisti: «X Factor non ha pagato Morgan, quello dovrebbe essere il titolo».

LA RISPOSTA
La replica di Sky non si è fatta attendere: «Il compenso di Morgan è stato interamente liquidato da Sky e da Freemantlemedia ma è stato pignorato da Equitalia per un credito di oltre 300 mila euro che sarà quindi completamente estinto».