Mosca tira dritto alla faccia dell’Ue

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

Mosca tira dritto. Il presidente russo Vladimir Putin ha promulgato il trattato di annessione della Crimea e di Sebastopoli ratificato oggi dal Senato russo e ieri dalla Duma. Il trattato entrerà in vigore probabilmente domani dopo la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale (Rossiskaia Gazeta). Putin ha firmato le norme, dopo che il trattato di adesione della Crimea è stato ratificato dal Consiglio della federazione, la camera alta russa. Ieri aveva votato la ratifica anche la Duma, la camera bassa. Dopo la cerimonia, il presidente ha spiegato di aver “firmato diversi decreti oggi, tra i quali quello sula formazione di un ulteriore distretto federale, quello della Crimea, e la nomina di Oleg Vladimiovich Bulavintsev come inviato presidenziale russo in Crimea”. Putin ha ordinato anche che vengano sparati fuochi d’artificio celebrativi a Mosca, Simferopoli e Sebastopoli.