Natale in tv, regalo per Renzi. Il premier fa il pieno di presenze in tutte le reti. E i tiggì gli dedicano oltre il 20 per cento del tempo

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Chi c’è sotto l’albero televisivo in questo Natale? Matteo Renzi, c’est plus facile! Il premier ha intensificato le ospitate nei programmi tv in questi giorni di fine anno. Nell’arco dell’ultimo mese è stato ospite di In Mezz’ora, il programma di Lucia Annunziata su Raitre, di Bersaglio mobile, condotto da Enrico Mentana su La7, di Antonella Clerici e Bruno Vespa su Raiuno in Un mondo da amare, dove ha risposto anche alle domande dei bambini. Il 21 dicembre infine è stato ospite di Fabio Fazio a Che Tempo che fa, anche se il picco di ascolti lo ha fatto Luciana Littizzetto. Secondo i dati relativi all’intero mese di novembre elaborati da Agcom (e pubblicati da Lettera43), Renzi ha occupato nei telegiornali della Rai il 21,67% del tempo totale dedicato ai soggetti politici e istituzionali (ovvero capo dello Stato, presidenti di Camera e Senato, governo e Ue). Il suo partito (il Pd) ha avuto a disposizione il 37,53% del minutaggio (Forza Italia il 21,28%). Su Mediaset il primato spetta ancora al primo ministro: i tiggì gli hanno dedicato il 19,80% del tempo totale. Solo su queste reti si ribaltano i risultati dei partiti: Forza Italia ha ottenuto il 42,98% dei minuti dedicati dai partiti. Al Pd è toccato solo il 27,99%. Nel telegiornale diretto da Mentana l’ex rottamatore è apparso il 25,63% del tempo totale, mentre il Pd è al 32,36%, Forza Italia al 29,16% di Forza Italia. Su Sky, infine, il premier è stato presente nei telegiornali il 21,43% del tempo dedicato ai soggetti istituzionali, mentre il Pd ha ottenuto il 41,38% del tempo totale contro il 18,43% di Forza Italia.

LEGA CALCIO ALL’INCASSO
Ha fruttato 50,4 milioni di euro alla Lega Serie A la vendita dei pacchetti F ed E dei diritti audiovisivi del campionato per il triennio 2015-2018. Si tratta dei diritti per gli highlights in chiaro, acquistati per 36,9 milioni di euro dalla Rai per la fascia oraria di Novantesimo minuto. Il pacchetto per Internet e telefonia mobile è andato a Telecom per 13,5 milioni di euro. Sale a 1.147 milioni di euro a stagione per le prossime tre l’incasso della Lega calcio.